facebook rss

Goldengas adotta un campione
e scommette su Simone Barontini
per Tokyo 2020 Video

ANCONA – L'azienda della famiglia Petrolini ha firmato l'accordo per sostenere il giovane atleta Sef Stamura con l'obiettivo di arrivare alle Olimpiadi. Federico Petrolini: “Progetto ambizioso per far crescere un professionista”. Il 18enne talento del mezzofondo ringrazia: “Un onore, ce la metterò tutta per non deludere”
mercoledì 6 settembre 2017 - Ore 10:47
Print Friendly, PDF & Email
Le interviste a Federico Petrolini, Simone Barontini e Donatella Montanari

Federico Petrolini e Simone Barontini

 

di Emanuele Garofalo

(foto di Giusy Marinelli)

Goldengas adotta un campione e sceglie Simone Barontini per arrivare insieme alle Olimpiadi. Siglato martedì sera alla sede della Sef Stamura l’innovativo accordo di sponsorizzazione triennale tra l’azienda dell’energia con sede a Senigallia e il giovane atleta 18enne. Accordo innovativo, perché il sostegno economico della famiglia Petrolini sarà legato ai risultati raggiunti dal talento del mezzofondo, con l’obiettivo finale di accedere alle Olimpiadi di Tokyo del 2020. Con questo progetto, Goldengas torna a finanziare lo sport. “L’azienda ha sempre sostenuto progetti per la città di Ancona, ricordo la riapertura delle Muse, l’illuminazione della Fontana del Calamo, fino alla delusione delle giovanili dell’Ancona. Chiusa quella esperienza, siamo voluti tornare allo sport con un progetto ambizioso e importante, quello di sostenere un giovane atleta nel passaggio al professionismo” ha spiegato Federico Petrolini, Ad del gruppo Goldengas. Formata una commissione giudicatrice per decidere quale fosse il campione da “adottare”, la scelta tra quattro candidati di discipline diverse (nuoto, scherma, atletica e windsurf) alla fine è ricaduta su Simone Barontini. Classe 1999, nel 2014 ha vinto il suo primo titolo italiano con l’oro sui 1.200 metri, medaglia di bronzo sugli 800 metri agli Europei allievi di Tiblisi, stabilendo il record italiano all’aperto negli 800 metri. Lo scorso febbraio al Palaindoor di Ancona ha vinto il titolo italiano assoluto sugli 800 metri indoor.

Federico Petrolini presenta il progetto alla sede Sef Stamura alla Mole

“E’ un onore il fatto che un gruppo importante creda in me. Il progetto ha grandi aspettative, spero di non deluderle, non sarà semplice ma ce la metterò tutta” ha ringraziato Barontini, accompagnato dal suo allenatore Fabrizio Dubbini. L’accordo è stato salutato con favore dalla presidente Sef Stamura Donatella Montanari e dai tanti sportivi e imprenditori accorsi alla Mole. Tra di loro, un altro campione: il velista Alberto Rossi. “Questo progetto crea un precedente e sprona le imprese a sostenere lo sport con progetti vincenti. Siamo nelle condizioni di sognare ed essere ambiziosi, possiamo tirare su bei campioni. Anche noi ci siamo se volete” ha dichiarato il patron della Frittelli Marittime. “La vicinanza della famiglia Petrolini allo sport è nei fatti e fa sperare nel futuro il fatto che abbiano scelto di tenere i piedi per terra per valorizzare uno dei nostri talenti dell’atletica” ha aggiunto Fabio Sturani, delegato allo sport dal presidente della Regione Ceriscioli.

 

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X