facebook rss

Del Conero negato a Vasco Rossi
Mancinelli: «Stadio per l’Anconitana,
non si può volere tutto»

ANCONA – Niente concerto per ospitare gli eventuali playoff dei biancorossi in Prima Categoria. Il sindaco: “Ci sarebbe piaciuto, ma è impossibile. La priorità è la prima squadra della città”
venerdì 13 ottobre 2017 - Ore 13:58
Print Friendly, PDF & Email

 

Jova sì, Vasco no. Per una notizia che ha già messo in moto le migliaia di fan di Lorenzo Cherubini, ovvero il ritorno di Jovanotti ad Ancona il prossimo 1 e 2 giugno con il tour live al Palarossini, ne arriva un’altra che invece è una doccia gelata per il popolo del Blasco nazionale. Il concerto allo stadio Del Conero di Vasco Rossi non si farà. Il sindaco Valeria Mancinelli è categorica: “Lo stadio è per l’Anconitana”. Motivo del rifiuto? Nelle stesse date richieste dai promoter del concerto (un arco che va dai primi di maggio ai primi di giugno ancora da definire) si potrebbero giocare i play off dell’Anconitana per salire dalla Prima Categoria al campionato di Promozione. Tutto al condizionale, perché il campionato si chiude il 6 maggio e se l’Anconitana continua con questo tabellino di marcia da schiacciasassi, come giusto che sia per il progetto ambizioso del patron Stefano Marconi (i biancorossi sono in testa alla classifica dopo tre turni a punteggio pieno), non avrebbe nemmeno bisogno di giocarsi gli spareggi promozione. Nel dubbio, il Comune dice no. Applaudono i 1.200 che stanno seguendo con passione e pazienza i biancorossi sui campi di mezza provincia per questo campionato da lacrime e sangue. Dovranno trovarsi un’altra data da seguire invece le migliaia di fans di Vasco. Un popolo che, tanto per dire, al concerto evento di Modena ha richiamato 220mila persone e che non avrebbe faticato ad esaurire i circa 25mila biglietti che il Del Conero riesce a staccare in queste occasioni. Occasione persa per la città e il suo indotto? “Non si può avere la botte piena e la moglie ubriaca” taglia corto il sindaco Mancinelli. “L’Anconitana è risorta dalle ceneri dal fallimento dell’Ancona 1905, abbiamo preso un impegno con la prima squadra di calcio della città, le date coincidono e perciò è impossibile utilizzare il campo per il concerto. Certo, ci sarebbe piaciuto, ma non è possibile” conclude Mancinelli.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X