facebook rss

I varchi dell’Asse Nord Sud
saranno chiusi contro
la manovra killer

ANCONA – Dopo l'ultimo incidente mortale, non si sono fermate le pericolose inversioni di marcia sulla bretella. L'assessore alla viabilità Stefano Foresi assicura che i varchi saranno chiusi con una catena rimovibile in caso di necessità
mercoledì 18 Ottobre 2017 - Ore 16:41
Print Friendly, PDF & Email

L’assessore Stefano Foresi lungo l’Asse Nord Sud lo scorso maggio, dopo l’incidente in cui ha perso la vita il finanziere Claudio Di Matteo

Inversioni di marcia sull’Asse Nord Sud, l’assessore Stefano Foresi assicura che i varchi della bretella saranno chiusi per evitare il ripetersi della pericolosa manovra. “Stiamo valutando il materiale migliore da utilizzare con le ditte fornitrici” ha spiegato Foresi in risposta all’interrogazione del consigliere M5S Francesco Prosperi. L’idea è di ripristinare catene e lucchetti ai varchi, per impedire alle auto di tentare l’inversione del senso di marcia. Le catene potrebbero essere rimosse in caso di necessità, per far passare i mezzi di soccorso oppure per deviare il traffico in caso di lavori di manutenzione. La decisione del Comune di chiudere i varchi è arrivata dopo mesi di polemiche, seguite all’ultimo incidente mortale sull’Asse Nord Sud dello scorso maggio. A perdere la vita era stato il giovane finanziere Claudio Di Matteo, a bordo di uno scooter, rimasto coinvolto in uno scontro che sarebbe stato causato proprio dalla manovra pericolosa. In tutto questo periodo sono continuate le segnalazioni di automobilisti che azzardano l’inversione utilizzando i varchi aperti, nonostante il rischio di incidenti gravi. Il consigliere Prosperi ha interrogato Foresi anche sull’installazione dei nuovi guard rail lungo l’Asse, che dovevano essere installati a partire da giugno. “Il primo tratto di lavori dallo svincolo di via Colleverde fino alla galleria da Baldì è concluso. Ora stiamo attendendo la consegna delle barriere stradali per altri 800 metri, dallo svincolo di via Colleverde fino al semaforo di via Bocconi. Si tratta di una spesa da 147 mila euro per migliorare la sicurezza dell’Asse” commenta Foresi. Per l’installazione manca però il nulla osta di Rfi, dato che l’Asse scavalca i binari della ferrovia, è necessario anche il loro benestare ai lavori.

 

Inversioni sull’Asse Nord Sud: «Aspettiamo un altro morto?»

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X