facebook rss

Basement, art and street culture,
tre giorni dedicati all’arte e agli artisti

JESI - La manifestazione si terrà dal 17 al 19 novembre con mostre itineranti per il centro storico di Jesi
venerdì 3 Novembre 2017 - Ore 15:57
Print Friendly, PDF & Email

Conto alla rovescia per la rassegna “Basement, art and street culture” nata con l’intento di dare spazio a tutte quelle forme artistiche che partendo dagli scantinati delle nostre città, sono emerse in superficie andando a formare la street art. Locali pubblici e privati della città di Jesi faranno da cornice a questa manifestazione che si terrà dal 17 al 19 novembre. Il via venerdì 17 con mostre itineranti per il centro storico di Jesi: ci saranno l’artista chiaravallese David Panico Campana al Comida di viale della Vittoria, il collettivo Giganteschio al Jack Rabbit di via Conti, la Santissima Trinità al Man Cave a Porta Valle con Alex Polita, Carronas Custom e Fugar Metal Work, da Roma arrivano i Black Horse Tattoo con opere originali di Francesco Giamblanco, Fabrizio Mele e Deborah Necci ospiti a La Picca in collaborazione con i colleghi jesini dello studio Homeward Tattoo.

E ancora: dalla provincia di Pordenone arriva Microamica ospite da Poldo, mentre l’enoteca Rosso Intenso accoglie le suggestive tavole del cuprense Diego Bonci, Giammarco Hair Salon sul viale della Vittoria accoglie Brillantina Moretti grafico illustratore e poster artist di Sant’Elpidio a Mare. Novità importante di questa edizione è la collaborazione con il progetto “Chromaesis” (leggi l’articolo) e la Pinacoteca Comunale con la presentazione del secondo murale “Speci Migranti” disegnato da Nicola Alessandrini, tra gli organizzatori del Basement e deus ex machina del festival Ratatà di Macerata, e Lisa Gelli che verrà presentato alla città domenica 19 ottobre alle 17. Nella giornata di sabato 18 novembre nella Galleria Cotton Club di Corso Matteotti sarà inaugurata la mostra mercato di illustrazioni, fotografie, tatuaggi e fumetti. Per l’occasione il collettivo “Uomini Nudi che Corrono” darà vita ad una performance live volta a riqualificare questo spazio urbano.

Per l’occasione il collettivo “Uomini Nudi che Corrono” darà vita ad una performance live volta a riqualificare questo spazio urbano. La manifestazione si chiude domenica 19 alla Galleria Cotton Club con la presentazione ufficiale della Birra Artigianale “Wallop”, prodotta a Monsano, con degustazione e assaggi di prodotti enogastronomici locali. (info. basementartandculture, brigantestyle@email.it, oppure ai seguenti recapiti telefonici 348 548 2879 – 348 243 8681 – 338 959 9955)

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X