facebook rss

Spaccata in un negozio e
tentato furto in un cantiere:
ladri scatenati nella notte

OSIMO - I banditi hanno primo assaltato la vetrina di Sinergy, in via Arno, poi tentato di rubare una ruspa da un cantiere poco distante dall'uscita del casello autostradale di Ancona sud. In entrambi i casi, i colpi sono falliti. Indagano i carabinieri
lunedì 15 Gennaio 2018 - Ore 14:50
Print Friendly, PDF & Email

La vetrina del negozio assaltato dai banditi

 

Tentato furto nella notte al negozio Sinergy, a Padiglione di Osimo: tre banditi hanno cercato di sfondare la vetrina dell’esercizio commerciale ma prima di poter entrare all’interno è scattato l’allarme. I ladri se ne sono dovuti andare via  a mani vuote, a bordo di una Golf grigia. Il titolare Rossano Stura,  subito dopo l’accensione dei dispositivi di sicurezza, si è portato sul posto. Sul caso indagano i carabinieri di Osimo che nella notte hanno dovuto fare i conti con un altro tentato furto, questa volta pianificato all’uscita del casello autostradale di Ancona sud. Alcuni malviventi hanno cercato di rubare una ruspa dal cantiere di una ditta edile. Il blitz a Padiglione, in via Arno, sarebbe cominciato attorno alle 3. La banda ha cercato si sfondare la vetrina del negozio specializzato nel commercio di elettrodomestici con picconi o martelli. Sono stati almeno una decina i colpi assestati prima che l’allarme entrasse in funzione. Sul posto si è subito portato il titolare, che vive a pochi passi dal negozio. “Ho sentito i cani abbaiare – ha detto Stura –  così ho aperto la finestra e mi sono accorto di alcuni rumori provenire dall’attività commerciale. Ho capito poi che erano dei colpi assestati alla vetrina. A quel punto, ho urlato e poi è partito l’allarme.  I banditi sono saliti a bordo di una Golf e sono scappati da una via secondaria che porta verso Filottrano”. La banda ha agito con il cappuccio calato sul volto. Per Stura è il terzo assalto subito nel giro di tre  anni. L’ultimo era accaduto nel negozio gemello di Filottrano, lo scorso maggio. I malviventi erano riusciti a portare via merce per un valore complessivo di 5 mila euro. Nel 2015, invece, era stata depredata l’attività di via Arno: 40 mila euro tra pc, telefoni e tv. Sempre nella notte appena trascorsa, dei ladri hanno cercato di rubare una ruspa all’interno di un cantiere posizionato nei pressi dell’uscita del casello di Ancona sud. Anche in questo caso, il colpo è fallito.

Furto con spaccata da Stura: spariscono smartphone e overboard per 5mila euro

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


X