facebook rss

Permessi sosta,
il rilascio da febbraio
ma si può già pagare

OSIMO - La tariffe 2018 sono rimaste invariate e da questa settimana si potrabno già versare le quote alla tesoreria del Comune di Osimo. Dal 5 febbraio, alla consegna del modulo precompilato l'ufficio preposto del comando di Pm rilascerà subito l'autorizzazione. Il comitato residenti chiede un incontro al sindaco per parlare dei problemi collegati ai parcheggi, alla pulizia della città e alla desertificazione abitativa dentro le mura
lunedì 22 Gennaio 2018 - Ore 13:23
Print Friendly, PDF & Email

Il polo della sicurezza di Osimo di via Molino Mensa con il comando della Polizia locale, la sede della Cri, del Cb-Om radioamatori e della Protezione Civile

A partire dal prossimo 5 febbraio e per tutto il prossimo mese sarà possibile rinnovare i permessi sosta per i residenti del centro storico di Osimo. Gli importi della tariffa sono rimasti invariati e le quote 2018 per il pass possono già essere pagate da questa settimana agli sportelli di Ubi Banca di via Marco Polo che svolge il servizio tesoreria del Comune. La validità delle autorizzazioni 2017 è comunque prorogata al prossimo 28 febbraio. Per espletare il servizio l’ufficio del Comando di Pm di via Molino Mensa sarà aperto il lunedì,  mercoledì ed il sabato dalle 9 alle 12, il martedì dalle 15 alle 19 (info 071 723311). Si potranno consegnare anche i moduli già compilati e scaricabili sul sito web del Comune ed ottenere subito, alla presentazione, il permesso rinnovato. Chi invece deve chiedere per la prima volta il rilascio, dovrà compilare l’autocertificazione semplificata (anche questa scaricabile sul sito istituzionale del Comune) ma dovrà attendere qualche giorno per il ritiro del permesso sosta. Stamattina, intanto, il Comitato residenti centro storico ha protocollato una lettera con la richiesta di incontrare il sindaco Simone Pugnaloni, per affrontare i problemi che vive chi abita dentro le mura, non ultimo quello dell’assenza di parcheggi in certe aree del salotto cittadino e della rimozione forzata delle auto. I residenti lamentano anche il problema delle desertificazione abitativa, del commercio in sofferenza e della sporcizia provocata dai piccioni in vicoli e cortili. Chiedono infine che sia regolamentato l’uso della filodiffusione e dei beni comuni come gli spazi del mercato coperto.

In arrivo nuovi agenti per la Pm, e badge elettronici per la sosta residenti in centro (Video)

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


X