facebook rss

Fabriano, via al Piano triennale
dei lavori pubblici:
scuole e cimiteri tra le priorità

OPERE PUBBLICHE - La Giunta ha adottato il Documento Unico di Programmazione in cui sono previsti lavori pubblici per 22milioni e mezzo. Amianto, adeguamento sismico, pista ciclabile. Tutti gli interventi, dal miglioramento sismico di Palazzo Chiavelli e Ridotto del Teatro Gentile per 900mila euro, alla rimozione dell'amianto nelle Elementari Mazzini per 390mila euro
Print Friendly, PDF & Email

Palazzo Chiavelli

di Sara Bonfili

Piano triennale dei lavori pubblici definito, in seguito al bilancio di previsione, per un totale di 22.544.562 euro. E’ del primo del mese lo schema del programma triennale 2018 – 2020 e dell’elenco annuale dei lavori pubblici 2018 del Comune di Fabriano, che anticipa il DUP pubblicato ieri. Lavori suddivisi in 16.399.562 euro per il 2018, i 4.910.000 euro per il 2019 e 1.235.000 euro per il 2020. Sono stati adottati alcuni progetti di fattibilità: per il cimitero cittadino delle Cortine, dove saranno costruiti nuovi loculi per 2.794.169 euro; per la scuola media Giovanni Paolo, che sarà demolita e ricostruita con un costo previsto di 5 milioni di euro; per Marischio, frazione di Fabriano, dove una nuova scuola elementare avrà il un costo 1.246.000 euro; infine è stato approvato il progetto di fattibilità per la riparazione dei danni e l’adeguamento sismico della caserma dei carabinieri di Viale Dante e degli alloggi di servizio per 1.800.000 euro. Il responsabile del procedimento del piano triennale è l’arch. Roberto Evangelisti.

Analizzando il DUP (Documento unico di programmazione) pubblicato ieri, ecco i lavori specifici: collocazione scuole di Polizia e Guardia di Finanza nella ex Scuola Fermi per 600mila euro; messa a Norma del PalaCesari per 150mila euro con fondi del Coni; manutenzione straordinaria delle strade per 200mila euro; manutenzione straordinaria della Scuola Elementare Mazzini per la rimozione dell’amianto per 390mila, 700mila euro per cinquecento loculi nel cimitero di Santa Maria; restauro e risanamento conservativo dell’asilo nido Ciampicali per 150mila euro; adeguamento alle norme antincendio e miglioramento sismico della struttura sanitaria polifunzionale Vittorio Emanuele II per 260mila euro; miglioramento sismico e riparazione dei danni per il sisma degli uffici comunali di piazza 26 settembre, per 180mila e 800 euro; miglioramento sismico e riparazione dei danni causa sisma dell’edificio pubblico in loc. Putido per 600mila euro e, per gli stessi motivi, miglioramento sismico e riparazione dei danni di Palazzo Chiavelli e del Ridotto del Teatro Gentile per 900mila euro. Infine la realizzazione di una pista ciclopedonale tra il parcheggio scambiatore e la cittadella degli studi per 228mila e 593 euro.

Il secondo anno saranno finanziati alcuni lavori come i loculi privato al cimitero di Santa Maria per 550mila euro; Prolungamento di via Bellocchi pari a 450mila euro; Adeguamento sismico della scuola Marco Polo per 1.300.000 euro; Completamento delle opere di urbanizzazione della lottizzazione Santa Croce 2 pari a 1.560.000 euro; Manutenzione straordinaria delle strade comunali per 200mila euro; Adeguamento sismico della scuola Mazzini per 850mila euro.

Infine per i 2020 sono previsti: opere di urbanizzazione della lottizzazione Civita per 885mila euro; manutenzione straordinaria delle strade comunali per 200mila euro; Ristrutturazione per la realizzazione del nuovo centro diurno, della palestra e di n. 5 posti letto per R.P. nella struttura sanitaria polifunzionale V. Emanuele II per 150mil euro.

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X