facebook rss

‘Spaccata’ alla sala slot
ma il colpo va a vuoto

SENIGALLIA - L'allarme ha messo in fuga la banda che stanotte ha tentato di entrare al GPlant di Marzocca sfondando il cancello sul retro con una Renault Megan. Le telecamere del locale hanno inquadrato una sola persona. Fuori confine nuovo assalto a un distributore Q8
Print Friendly, PDF & Email

Spaccata’ a GPlant di Marzocca con una Renault Megan lanciata come ariete ma i ladri fuggono a mani vuote, senza soldi, ne’ slot machine, traditi dall’allarme. E’ successo stanotte verso le 4.30 sulla statale 16. Forse più di una persona (la telecamera interna ne ha inquadrata solo una in azione) ha preso di mira la sala giochi. Dopo aver sfondato il cancello sul retro con il mezzo, è stato forzato con un piede di porco la porta a vetri della sala slot e qualcuno ha cercato di scassinare una delle macchinette per il cambio dei soldi quando è partito l’allarme anti-intrusione che ha decretato il fallimento del colpo. Secondo alcune testimonianze raccolte dai carabinieri di Senigallia, i banditi sarebbero fuggiti a bordo dell’auto. L’episodio presenta assonanze con il furto tentato qualche settimana fa alla sala slot di Osimo Stazione. Sempre stanotte, ma a meno di un chilometro dal centro commerciale ‘Il Maestrale’ a Cesano di Senigallia, nuovo assalto dopo quello di sabato a Camerano alle colonnine del distributore Q8 sulla Statale Adriatica Nord. In questo caso il furto è stato commesso nell’area di servizio che si trova sul territorio di Marotta di Mondolfo, in provincia di Pesaro-Urbino. Anche in questa circostanza, la banda ha utilizzato una pala meccanica per assaltare le colonnine bancomat del distributore e ha lasciato sulla strada alcuni mezzi agricoli rubati nei paraggi, per intralciare l’intervento delle forze dell’ordine.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X