facebook rss

Eurospin a Vallemiano:
giù anche ex Poste e ex Enel,
in arrivo un ristorante

ANCONA – La catena di supermercati low cost allarga il suo progetto: non solo punto vendita al posto dell'ex Monopoli di Stato, acquistati anche gli altri due contenitori in disuso in via Vallemiano
Print Friendly, PDF & Email

L’area interessata dal progetto

 

Il progetto del nuovo Eurospin di Vallemiano

 

Addio a tre storici scheletri abbandonati a Vallemiano, l’Eurospin allarga la sua operazione immobiliare sul quartiere. L’ex palazzo delle Poste e dell’Enel di via Vallemiano seguiranno lo stesso destino dell’ex Monopoli di Stato, saranno abbattuti per fare spazio al nuovo supermercato della catena low cost. Non solo. Oltre al supermercato e ai parcheggi, in arrivo anche un ristorante self-service. La proposta di variante è stata approvata dalla giunta e ora arriverà al voto del Consiglio comunale per entrare in vigore. L’operazione rientra, come è stato per l’ex Monopoli, nell’ambito dell’articolo 29 bis del piano regolatore, che prevede la possibilità di cambiare la destinazione d’uso di un immobile abbandonato dietro il pagamento degli oneri di valorizzazione al Comune. La società Eurospin Tirrenica, con sede a Perugia, aveva già pagato 431mila euro di contributi per l’abbattimento e la ricostruzione dell’ex Monopoli, a questi andranno aggiunti altri 200mila euro in favore di Palazzo del Popolo per un totale di 637mila euro di oneri. Al supermercato di 2.370 metri quadri lordi sarà affiancata un’attività di ristorazione di 480 metri quadri. L’operazione immobiliare, oltre a lanciare una sfida aperta alla vicina Coop di Vallemiano, promette anche di cambiare una larga parte in abbandono del quartiere.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X