facebook rss

Epilogo nero per Tecnowind:
il Tribunale decreta il fallimento

FABRIANO - Pubblicata la sentenza, domani i cancelli dello stabilimento potrebbero già rimanere chiusi per i 248 lavoratori. Solo dieci giorni fa il via libera ad altri sei mesi di cassa integrazione straordinaria. Troppo tardi per salvare l'azienda che produce cappe
Print Friendly, PDF & Email

Foto d’archivio

 

Fallita l’azienda Tecnowind. A decretarlo è stato il Tribunale fallimentare di Ancona, che giovedì scorso ha emesso la sentenza. Già domani mattina, dunque, i 248 lavoratori potrebbero trovare i cancelli dell’azienda chiusa. Solo dieci giorni fa la notizia dell’ok alla nuova tranche di cassa integrazione straordinaria per sei mesi, finanziata con la legge di Bilancio 2018 ed il pagamento di un mese di arretrato, oggi, giorno in cui è stata pubblicata la sentenza di fallimento, l’epilogo più nero per l’industria che produce cappe aspiranti. Una vertenza apertasi già nel 2016 con la ricerca di nuovi potenziali acquirenti per la società in crisi, poi il concordato preventivo in continuità a maggio del 2017 e gli ultimi messi dell’anno scorso difficilissimi tra lo spettro della mobilità per oltre la metà dei lavoratori (140), l’impossibilità di ricorrere a nuovi ammortizzatori sociali ed il profilarsi di due possibili acquirenti che però non hanno mai fatto il passo decisivo. Dopo lo spiraglio di pochi giorni fa, con la pubblicazione della circolare che rendeva operativa la cassa integrazione straordinaria per altri sei messi, oggi pomeriggio la doccia gelata. Il Tribunale fallimentare di Ancona ha scritto la parola fine sulla vertenza.

(A. C.)

Tecnowind: diventa operativa la cassa straordinaria, pagato un mese di arretrato

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X