facebook rss

Smog, un parco urbano
per far respirare Osimo Stazione

INQUINAMENTO - Presentate ieri sera dagli amministratori comunali, al circolo Anspi, le coordinate del polmone verde per la frazione in grado di assorbire la Co2. Saranno 2,37 gli ettari di terreno oggetto di riforestazione
Print Friendly, PDF & Email

L’assemblea pubblica organizzata ieri sera dalla giunta di Osimo per illustrare il progetto del Parco Urbano di Osimo Stazione

Osimo Stazione, il sindaco SImone Pugnaloni all’assemblea pubblica

E’ stato presentato ieri sera il progetto del Parco Urbano di Osimo Stazione nei locali del circolo oratorio Anspi. All’assemblea pubblica organizzata dagli amministratori comunali, hanno partecipato il sindaco Pugnaloni, la giunta comunale, il dirigente del Dipartimento del Territorio del Comune di Osimo, l’ingegnere Roberto Vagnozzi e  Angelo Recchi, esperto agronomo della Regione Marche. “E’ stata registrata una grande partecipazione della cittadinanza di Osimo Stazione, molto attenta alle problematiche ambientali della frazione. La realizzazione del parco urbano, a seguito dei lavori di ampliamento della tersa corsia dell’autostrada, prevede la riforestazione di un’area di circa 2,37 ettari di terreno. – commenta il sindaco Simone Pugnaloni- L’obiettivo è quello di creare un polmone verde per la frazione che sia in grado di assorbire la Co2. La piantumazione per questioni tecniche inizierà il prossimo mese di ottobre. Nel frattempo partiranno nell’immediato le operazioni di preparazione del terreno: l’ammendamento (aggiunta di sostanza organica sul terreno in quanto troppo argilloso), la concimazione e la correzione del Ph del terreno. La ditta incaricata dei lavori avrà l’obbligo della manutenzione dell’area per i prossimi 5 anni”.

Ogni ettaro di terreno sarà piantumato con 555 essenze arboree (alto fusto) e 555 essenze arbustive (cespugliose). In totale sui 2,37 ettari di terreno oggetto di riforestazione saranno posizionate circa 2.630 piante. Come ribadito dal dott. Recchi nel suo intervento, la scelta e il numero delle specie arboree e arbustive non è casuale ma frutto di un attento studio affinché questa oasi verde raggiunga l’obiettivo sperato, ovvero l’assorbimento di Co2. Dalla tipologia forestale prevista, stando ai dati scientifici forniti dagli esperti che hanno redatto il progetto, in 5 anni il parco urbano andrà ad assorbire 49, 960 tonnellate di Co2, in 12 anni 119,903 tonnellate di Co2 (dati presenti sulla relazione del progetto a cura della società Autostrade).

“Prossimo obiettivo, il più importante – annuncia però il sindaco di Osimo- sarà la realizzazione della rotatoria sulla Statale 16”.

Il progetto del Parco Urbano di Osimo Stazione

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X