facebook rss

Canone concordato:
i primi contratti a Fabriano

AFFITTI - La Cisl Marche, attraverso la Sicet che tutela gli inquilini, si è adoperata insieme a Sunia e Uniat per raggiungere una piattaforma unitaria, condivisa da altre tre associazioni degli inquilini e da 7 della proprietà
lunedì 9 aprile 2018 - Ore 21:40
Print Friendly, PDF & Email

Sono stati sottoscritti i primi accordi per i contratti a canone concordato nelle Marche: i rinnovi degli accordi comunali per i contratti di affitto a canone concordato partono da Fermo e Fabriano. Lo fa sapere la Cisl Marche, la cui organizzazione Sicet che tutela gli inquilini, si è adoperata insieme ad altre (Sunia e Uniat) per raggiungere una piattaforma unitaria, condivisa da altre tre associazioni degli inquilini e da 7 della proprietà, che hanno già sottoscritto i primi accordi. Accordi che possono ora essere estesi anche ad altri Comuni e che individuano linee guida, tra cui l’individuazione dei valori unitari massimi e minimi e dei valori e categorie catastali più aggiornati, il raggruppamento degli elementi qualificanti, come pertinenze, stato di conservazione, tipologia e quantità di accessori e l’introduzione di percentuali correttive in relazione all’età del fabbricato. Sono inoltre definiti vincoli più chiari nella stipula di contratti particolari, come quelli per studenti.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X