facebook rss

Mercati sfavorevoli, Estra rinvia
la quotazione in Borsa

ENERGIA – La multiutility nazionale di gas e luce, partecipata al 10% dai Comuni della Provincia di Ancona, ha deciso di posticipare il debutto sui mercati azionari
Print Friendly, PDF & Email

 

“Riscontrate le sfavorevoli condizioni dei mercati finanziari, Estra informa, con rammarico, di aver deciso di rinviare l’operazione di quotazione in Borsa”. Così con una breve nota la multi utility di gas e luce con sede a Prato ha annunciato il rinvio dell’operazione che entro l’anno avrebbe dovuto far sbarcare sui mercati azionari il gruppo. La società aggiunge di aver “ritirato l’istanza di autorizzazione alla pubblicazione del prospetto informativo. La quotazione è stata rinviata al ripresentarsi di condizioni di mercato migliori”. “Estra conferma la volontà di perseguire l’obiettivo della quotazione e, anche in tale ottica, quello della crescita, come dimostrato dalle recenti acquisizioni nei settori della vendita e della distribuzione del gas” conclude la nota del gruppo toscano, partecipato al 10% dai Comuni della Provincia di Ancona, tramite Multiservizi. Il Gruppo Estra, tra gli operatori leader nel Centro Italia nel settore della distribuzione e vendita di gas naturale, attivo altresì nella vendita di energia elettrica, nasce nel 2009 dall’aggregazione di tre multiutility toscane a capitale pubblico (Consiag S.p.a., Intesa S.p.a. e Coingas S.p.a.). A fine 2017 è entrata a far parte della compagine azionaria anche Multiservizi S.p.a., multiutility di Ancona a capitale pubblico. Sono pertanto soci indiretti di Estra 143 Comuni delle province di Ancona, Arezzo, Firenze, Grosseto, Macerata, Pistoia, Prato e Siena. Il Gruppo Estra opera, attraverso società controllate, in joint venture e collegate, prevalentemente nelle regioni Toscana, Umbria, Marche, Abruzzo, Molise, Campania e Calabria ed è attivo nella distribuzione, vendita e approvvigionamento di gas naturale, nella distribuzione e vendita di gpl, nella vendita e approvvigionamento di energia elettrica, nonché nelle telecomunicazioni, nella progettazione e gestione di servizi energetici e nella produzione di energia da fonti rinnovabili.

Multiservizi entra in Estra, Quattrini (M5S): «Persi i milioni di Prometeo»

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X