facebook rss

Flotta in porto e festa show
per la Marina militare
Aspettando Mattarella

ANCONA – Lunedì 11 giugno la celebrazione spettacolare, con i due sommergibili Romei e Venuti, la portaerei Garibaldi e il lancio di parà. Schierato il fiore all’occhiello della Marina italiana, fino al 13 giugno le navi saranno visitabili dal pubblico. Oggi l’anticipo di festa con l’arrivo della Palinuro. Sabato l’attesa conferma dell’arrivo del presidente della Repubblica Sergio Mattarella per celebrare il centesimo anniversario dell’impresa di Premuda
Print Friendly, PDF & Email

 

In rosso l’itinerario della rassegna in mare del presidente della Repubblica, in blu il palco delle autorità allestito al Molo Rizzo

Il sindaco Mancinelli, il presidente Giampieri e l’ammiraglio Bianchi illustrano il programma della giornata

 

Il fiore all’occhiello della flotta schierata nel porto di Ancona e aperta al pubblico, per celebrare in modo spettacolare l’annuale festa della Marina militare. Ospite d’onore atteso, ma non ancora confermato, il presidente della Repubblica Sergio Mattarella, alla sua prima visita presidenziale nel capoluogo marchigiano. Solo sabato ci sarà l’ufficialità, con la difficile situazione romana che sembra essersi appianata dopo la formazione del governo. “Capite che è tutto molto fluido, noi ci contiamo sulla possibilità della visita” si limita a commentare l’ammiraglio Alberto Bianchi, comandante delle scuole della Marina militare di Ancona. Questa mattina l’arrivo della nave scuola Palinuro ha anticipato l’arrivo dell’intera flotta: da mercoledì arriveranno in porto i due sommergibili di ultima generazione Pietro Venuti e Romeo Romei, la portaerei Garibaldi, la fregata Fremm Luigi Rizzo, la nave ad oggi dalla tecnologia più avanzata in servizio al mondo, e ancora il pattugliatore Corsi, la nave oceanografica Galatea (già ormeggiata da giorni e che ha aiutato nelle operazioni di dragaggio della banchina 4 per consentire l’attracco della Garibaldi), la nave comandante Borsini e il cacciamine Crotone.

La disposizione nel porto delle imbarcazioni e l’orario di visite (clicca per ingrandire)

La Palinuro sarà visitabile già domani mercoledì 6 giugno dalle 9.30 alle 12.30 e di nuovo dalle 15 alle 19. Da giovedì 7 giugno a lunedì 11 giugno tutte le navi saranno visitabili, mentre martedì 12 e mercoledì 13 giugno resteranno aperti al pubblico solo nave Galatea e pattugliatore Borsini. Garibaldi, Palinuro e sommergibili Romei e Venuti saranno visitabili dalle 11.30 alle 13 e di nuovo dalle 17 alle 20 nei giorni 7, 8 e 9 giugno. Domenica 10 giugno visite solo il pomeriggio dalle 14 alle 20, lunedì 11 giugno dalle 14.30 alle 20. La nave oceanografica Galatea e il pattugliatore Borsini saranno di nuovo visitabili martedì 12 giugno e mercoledì 13 giugno dalle 9.30 alle 12.30 e poi dalle 15 alle 19. Lunedì 11 giugno la celebrazione, che quest’anno cade nel centenario dell’impresa di Premuda. Si ricorda la missione eroica del 9 giugno 1918, quando il capitano Luigi Rizzo e il guardiamarina Giuseppe Aonzo partirono da Ancona a bordo di due motoscafi Mas per affondare la corazzata austriaca Santo Stefano al largo della Dalmazia. Proprio da questo gesto è stata scelta la data per festeggiare la Marina militare e il porto anconetano vede il molo intitolato al capitano Rizzo. Domenica 10 giugno l’anticipo della festa, con il concerto della banda della Marina in piazza del Papa dalle 19.30. Lunedì 11 giugno il clou della cerimonia, ad aprire la celebrazione alle 10.45 sarà l’arrivo in elicottero della massima autorità, che dovrebbe essere quasi certamente il presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Il capo dello Stato salirà a bordo della nave Galatea e passerà in rassegna a mare la flotta, per poi sbarcare alla banchina due e raggiungere le autorità sul palco allestito al molo Rizzo. Alle 11 è previsto il lancio di paracadutisti con ammaraggio proprio nello specchio d’acqua antistante l’Arco Clementino e al molo Rizzo. Il Comune di Ancona e la Regione Marche consegneranno agli equipaggi dei sommergibili le bandiere di combattimento, i due vessilli tricolore da difendere in mare, con la cerimonia del giuramento. Attorno alle 13.30 è previsto il termine della festa. “Siamo orgogliosi e onorati di ospitare quest’anno la festa della Marina militare” ha commentato il presidente dell’Autorità di sistema portuale del mare Adriatico centrale Rodolfo Giampieri, ringraziando lo sforzo organizzativo di quasi 500 tra volontari e rappresentanti delle forze dell’ordine per realizzare questa giornata.

La Palinuro da questa mattina nel porto di Ancona

“Una città che ha ritrovato la sua identità nel rapporto con il mare, non poteva trovare occasione migliore di questa giornata storica” ha aggiunto il sindaco Valeria Mancinelli. L’ammiraglio Bianchi ha ricordato che la giornata della Marina per la prima volta si celebra ad Ancona (lo scorso anno si era tenuta a Civitavecchia), sottolineando “il grande impegno e la coesione di tutte le realtà locali per la riuscita”. L’accesso pedonale al Porto Antico, fino a domenica 10 giugno, è previsto da varco della Repubblica e da varco San Primiano, in fondo al lungomare Vanvitelli, di fronte all’Istituto Nautico. Le persone saranno assistite e indirizzate dal personale della manifestazione presente lungo il percorso. Lunedì 11 giugno, l’accesso pedonale sarà possibile da varco della Repubblica, portella Santa Maria e varco San Primiano, tenuto conto del fatto che il traffico dei veicoli, dal varco della Repubblica al Porto Antico, sarà interdetto dalle ore 5 alle ore 16. Il Comune ha già previsto per i giorni 8 e 9 giugno un servizio di bus navetta dedicato a questa manifestazione dalle 15 alle 21. Domenica 10 e lunedì 11 giugno, ci saranno navette dedicate dalle 10 alle 22. Per chi non potrà essere presente, la diretta streaming della cerimonia sarà disponibile sui canali digitali della Marina Militare (Facebook, canale Youtube e sito web).

La flotta che sarà presente nel porto e visitabile

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X