facebook rss

Crolla la falesia al Trave:
giovane trova riparo buttandosi in acqua,
soccorso dalla guardia di finanza

ANCONA - Il cedimento ha interessato la falesia che sovrasta la spiaggia tra lo scoglio del Trave e Mezzavalle. Tre i bagnanti che si trovavano sull'arenile al momento della frana nonostante il divieto di sosta, balneazione ed attracco natanti nell'area
giovedì 5 Luglio 2018 - Ore 13:24
Print Friendly, PDF & Email

La zona della frana

 

Il mezzo di soccorso marittimo della guardia di finanza

 

Frana al Trave, pericolo per tre giovani in spiaggia, soccorsi dalla guardia di finanza. Erano circa le 11 quando numerosi massi si sono staccati dalla falesia abbattendosi sull’arenile, nel tratto vietato alla balneazione tra lo scoglio del Trave e la spiaggia di Mezzavalle, dove si trovavano tre ragazzi. Pronta la fuga per due di loro, mentre il terzo ha trovato riparo dalla frana buttandosi in mare. Per quest’ultimo è scattato il soccorso delle fiamme gialle della stazione navale di Ancona. L’equipaggio del “B.S.O. 406” stava stazionando al largo del “Trave” in servizio di polizia marittima e assistendo in diretta alla scena sono subito corsi in aiuto del bagnante gettatosi nelle acque della baia, allontanandolo dalla zona della frana e conducendolo verso la spiaggia di Mezzavalle dov’erano nel frattempo giunti i suoi amici. «Una tragedia sfiorata» hanno commentato i militari, che ricordano che l’area del Trave è interdetta alla sosta e passaggio di persone, alla balneazione e all’attracco di natanti proprio perché la falesia è a rischio crollo.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X