facebook rss

Avances sessuali in cambio
del permesso di residenza: vigile urbano
condannato anche in appello

ANCONA - Ma la pena per un tenente della Polizia Municipale è stata ridotta da due anni e cinque mesi a un anno e cinque mesi di reclusione. L'uomo, ancora in servizio, era accusato di aver fatto allusioni erotiche a ragazze straniere durante i controlli per la residenza
mercoledì 11 luglio 2018 - Ore 17:40
Print Friendly, PDF & Email

La Corte d’Appello

 

Allusioni sessuali a giovani straniere per facilitare le pratiche per ottenere il permesso di residenza: sconto in appello per il tenente dei vigili condannato in primo grado a due anni e cinque mesi di reclusione. Il tribunale di via Carducci ha inflitto ieri pomeriggio al 65enne Michele Montanino una pena di un anno e cinque mesi di reclusione. Erano due i reati contestati dalla procura: tentata violenza sessuale e induzione a dare utilità per scopi sessuali. Già il collegio penale aveva scartato dal capo d’imputazione più della metà dei 17 episodi finiti sotto la lente della procura dorica. Episodi che sarebbero avvenuti nell’arco di un decennio, tra il 1999 e il 2009. In quel periodo, l’ufficiale era incaricato di effettuare i controlli domiciliari per vedere se era tutto in regola con le norme per ottenere la residenza. Secondo la ricostruzione della pubblica accusa, l’uomo aveva approfittato  alcune donne straniere, chiedendo loro di prestarsi alle sue avances, mai finite in un rapporto sessuale completo. Si sarebbe sempre trattato di allusioni e sfioramenti. In cambio, avrebbe potuto aiutarle nell’iter per ottenere la residenza. Le accuse sono state sempre rigettate da Montanino, difeso dall’avvocato Paolo Tartuferi. Ascoltato durante il processo di primo grado, l’imputato aveva sostenuto di aver sempre indossato in maniera degna la divisa  e che le denunce da parte delle straniere avevano rappresentato una sorta di complotto per incastrarlo e punirlo della sua rigidità nel compiere il suo dovere. Ora, rimane l’ultimo grado di giudizio: la Cassazione.

 

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X