facebook rss

Diretti in discoteca, scatenano
il caos nell’area di servizio dell’A14
per rubare superalcolici

OSIMO - Il gruppetto di amici, di età compresa tra i 17 ed i 20 anni, tutti residenti tra Castelfidardo e Loreto, ha noleggiato una corriera per raggiungere un locale di Senigallia. Durante la sosta in una stazione di ristoro di Falconara sull'autostrada, oltre a creare danni consistenti alla merce esposta e nei bagni, approfittando dello scompiglio, almeno 6 ragazzi (tutti denunciati) sono riusciti ad arraffare alcune bottiglie nascondendole sotto i pantaloni. Dopo la denuncia del gestore, il gallo risolto dai poliziotti dell'Anticrimine di Osimo grazie anche alle telecamere
Print Friendly, PDF & Email

Il vice questore Giuseppe Todaro

Per rubare alcune bottiglie di alcolici da bere in discoteca, creano il caos in una stazione di servizio dell’A14 dove il pullman che avevano noleggiato per raggiungere Senigallia aveva fatto una sosta. Dopo la denuncia del gestore dell’area di ristoro,la Esino Est di Falconara, ed i rilievi della Polizia autostradale di Fano, il giallo sull’identità del gruppetto di scalmanati è stato risolto dagli agenti del Commissariato di Osimo, incaricati di svolgere le indagini. I ragazzi, denunciatgi per furto e danneggiamento sono 6, hanno tutti un’età compresa tra i 17 ed i 20 anni e risiedono con le loro famiglie tra Castelfidardo e Loreto. All’esito di un’attività di indagine protrattasi per alcune settimane i poliziotti osimani, diretti dal vice questore Giuseppe Todaro, hanno accertato che in una serata dello scorso mese di maggio un nutrito gruppo di giovani in transito a bordo di un pullman organizzato che li avrebbe condotti a una nota discoteca di Senigallia avevano creato il caos all’interno del locale.

Un importante elemento di prova è stato fornito dalle immagini della videosorveglianza che hanno ripreso la scena in cui si notano i giovani che dopo l’ingresso in massa, scandendo slogan a voce alta e creando scompiglio volontariamente per ingenerare confusione, hanno gettato a terra alimenti confezionati in barattoli di vetro procurando un notevole timore negli altri avventori e tra i lavoratori della stazione di servizio. Proprio in personale dell’area ristoro, in quegli attimi concitati non si era accorto che alcuni dei giovani avevano commesso una serie di furti di bottiglie di alcolici che si trovavano esposti sugli scaffali oltre ai consistenti danni alla merce esposta. Le indagini avviate dal personale della sottosezione Polizia Stradale di Fano e successivamente sviluppate dagli agenti dell’Ufficio Anticrimine del Commissariato di Osimo hanno permesso di individuare il pullman in questione che risultava noleggiato da alcuni giovani residenti a Castelfidardo per raggiungere una discoteca di Senigallia, intenzionati evidentemente anche approvvigionarsi di un notevole quantitativo di sostanze superalcoliche.

Il commissariato di Ps di Osimo

Non basta. Dopo aver creato il parapiglia della stazione di servizio, dopo aver arraffato le bottiglie di alcolici, alcuni dei giovani si rendevano responsabili anche del danneggiamento dei bagni della stazione di servizio, un gesto messo in pratica con spavalderia e forte senso di impunità. Da un’attenta disamina dei fotogrammi gli agenti del commissariato di Osimo sono riuscita a identificare a denunciare per i fatti in questione sei giovani, tra cui una ragazza tutti di età compresa tra i 17 e i 20 anni residenti presso le proprie famiglie tra Castelfidardo e Loreto ritenuti responsabili dei furti delle bottiglie di alcolici che in modo spregiudicato avevano nascosto nei loro pantaloni per poi uscire senza pagare. Essendo coinvolti nella vicenda anche dei minori, della questione è stata anche interessata la Procura minorile di Ancona w sono tutt’ora in corso ulteriori indagini finalizzate a individuare altre responsabilità in relazione ai consistenti danneggiamenti registrati nei bagni della stazione di servizio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X