facebook rss

Whirlpool, faccia a faccia a Roma
tra il ministro Di Maio e l’ad Castiglioni

ROMA - Si attende ora la convocazione del tavolo di confronto nazionale per discutere il nuovo piano industriale che prevede 130 esuberi nel sito di Comunanza
venerdì 27 Luglio 2018 - Ore 20:01
Print Friendly, PDF & Email

Faccia a faccia a Roma tra Luigi Di Maio, vice premier con delega al Lavoro e allo Sviluppo Economico e  Davide Castiglioni, amministratore delegato Whirlpool Italia. Si è trattato del primo incontro conoscitivo dopo la nomina del nuovo Governo che dovrà affrontare anche il caso della multinazionale americana che ha anche uno stabilimento molto importante a Comunanza dove il nuovo piano industriale ha previsto 130 esuberi.

Luigi Di Maio

L’incontro romano, secondo quanto riferiscono le agenzia di stampa, è stata l’occasione per fornire un quadro completo sulla presenza e l’operatività dei sei siti industriali di Whirlpool in Italia, ciascuno dotato di una missione specifica grazie agli oltre 500 milioni di euro investiti dall’azienda con il Piano Industriale 2015-2018, nonché offrire un aggiornamento sulle prospettive future dei siti industriali di Whirlpool in Italia. Nell’ambito dell’incontro il Ministro Di Maio ha confermato la volontà di proseguire in un dialogo costruttivo che coinvolga l’azienda e le parti sociali, un dialogo che consenta di valutare attentamente tutti gli strumenti di sostegno all’impresa e al lavoro necessari alle aziende interessate da piani di sviluppo industriali in Italia, come nel caso di Whirpool.

Davide Castiglioni

L’azienda si è detta fiduciosa che il proprio rinnovato assetto industriale, insieme ad una solida strategia commerciale e di investimenti in innovazione, le permetteranno di consolidare la propria leadership in un mercato globale in espansione. Qualcosa sembra si stia muovendo sul fronte nazionale ed a questo punto potrebbe essere ormai vicina la convocazione al tavolo di coordinamento nazionale, data attesa da sindacati e lavoratori di tutti gli stabilimenti italiani.

mng

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X