facebook rss

Trovato morto in casa con ferite
sul capo: disposta l’autopsia

OFFAGNA - Il corpo di Mario Belvedersi è stato scoperto ieri pomeriggio nel bagno dell'abitazione di famiglia di via del Torrione. L'uomo senza figli, viveva in solitudine. Per far luce sulle cause del decesso che sembrano accidentali, il magistrato di turno ha disposto accertamenti medico legali sulla salma del 71enne
Print Friendly, PDF & Email

Un anziano di 71 anni e’ stata trovato morto nel pomeriggio di ieri nell’abitazione di famiglia in via del Torrione ad Offagna, stroncato da un arresto cardio circolatorio. Il corpo di Mario Belvederesi era riverso a terra nel bagno della casa. Avvertito il malore, forse un infarto cardiaco fulminante, è probabile che l’uomo non abbia avuto neppure il tempo materiale per realizzare quello che gli stava accadendo e per chiedere aiuto. Il corpo presentava inoltre diverse ferite sul capo, dovute con molta probabilità alla repentina caduta a terra e all’impatto con ostacoli nella toilette. Per risalire con certezza e fugare ogni dubbio sulle cause del decesso che sembrano accidentali, il Pm Daniele Paci ha però disposto che la salma fosse trasferita all’obitorio dell’ospedale di Torrette per accertamenti medico-legali. Non è escluso che venga eseguita nelle prossime ore l’autopsia sulla salma che sarà poi riconsegnata ai familiari (alcuni cugini) per organizzare i funerali. L’anziano, residente a Numana ma di fatto domiciliato a Offagna dove era proprietario di diversi immobili e terreni, era celibe e non aveva figli. Per molti anni aveva lavorato come ragioniere ma dopo la morte della sorella conduceva un’esistenza sobria e discreta, in stretta solitudine a Offagna. Usciva raramente di casa. E’ stata la persona che consegnava la spesa al 71enne, a mettere in moto i soccorsi, ieri pomeriggio alle 15. I vigili del fuoco di Osimo hanno aperto il portone d’ingresso e hanno avvertito i carabinieri. Osservando i fenomeni cadaverici il medico del 118 avrebbe fatto risalire il decesso presumibilmente a diverse ore precedenti al ritrovamento.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


X