facebook rss

Assalto a colpi di mazza da baseball,
tornano liberi i due romeni arrestati

ANCONA - Questa la decisione presa nel pomeriggio dal gip Antonella Marrone per i due 31enni finiti a Montacuto nella notte tra martedì e mercoledì con le accuse di tentata estorsione, danneggiamento e porto di oggetti atti ad offendere. La coppia ha respinto tutte le contestazioni mosse dal pm Daniele Paci
Print Friendly, PDF & Email

Foto d’archivio

 

Scarcerati. Sono tornati liberi i due romeni di 31 anni arrestati dai carabinieri nella notte tra martedì e mercoledì dopo – dice l’accusa – aver frantumato l’auto di un loro connazionale a cui chiedevano insistentemente il pagamento di cinque mila euro. La decisione da parte del gip Antonella Marrone è stata resa nota questo pomeriggio, dopo l’udienza di convalida che si è tenuta in mattinata in carcere. I due indagati, sostenuti dai legali Laura Versace, Annalisa Marinelli e Roberta Rossini, hanno ribattuto punto per punto le accuse mosse dal pm Daniele Paci che aveva chiesto per la coppia la conferma della custodia cautelare in carcere. Alla fine, il gip ha deciso di concedere ai due romeni la libertà. Secondo quanto ricostruito dalla difesa, i due non solo non avrebbero tenuto sotto ricatto il loro connazionale, ma non sarebbero neanche gli autori del danneggiamento perpetrato a Ponterosso nei confronti dell’utilitaria della presunta vittima.

Raid a Ponterosso: auto distrutta con una mazza da baseball Due romeni in arresto

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X