facebook rss

Parchi urbani inquinati:
un rifiuto ogni metro quadro

ANCONA - L'indagine di Legambiente ha monitorato gli spazi verdi del Cardeto e della Lunetta. Tantissimi mozziconi di sigaretta, nonostante le multe salate per chi li getta a terra
venerdì 5 Ottobre 2018 - Ore 18:21
Print Friendly, PDF & Email

Legambiente all’opera

 

Dovrebbero essere i polmoni verdi della città, ma i parchi pubblici sono invasi da rifiuti di ogni tipo. A farla da padrone, quelli legati al fumo, che da soli costituiscono oltre la metà del totale (55,2%), seguiti da oggetti monouso di plastica (21%), materiali da costruzione (oltre il 15%) e prodotti usa e getta come tappi, linguette di metallo, cannucce e bicchieri (9%). A lanciare l’allarme, un’indagine  dal nome Park Litter 2018 condotta a livello nazionale da Legambiente, che ad Ancona ha messo sotto la lente d’ingrandimento i parchi del Cardeto e della Lunetta. Sono 331 in totale i rifiuti trovati dai sette volontari che hanno partecipato all’iniziativa: circa uno al metro quadrato, e stupisce che i più numerosi siano i mozziconi di sigaretta, dal momento che esiste una legge del 2016 che prevede sanzioni pecuniarie dai 30 ai 300 euro per chiunque li getti a terra.

«Con questa indagine – spiegano Francesca Pulcini e Paolo Belelli, rispettivamente presidente di Legambiente Marche e presidente del circolo Legambiente Il Pungitopo di Ancona – vogliamo porre l’attenzione sui parchi urbani, luoghi da sempre frequentati da famiglie, cittadini, giovani e anziani dove spesso si trovano molti rifiuti. Il quadro che emerge, conferma quanto immaginavamo: è importante  che vengano coinvolte le amministrazioni locali per sensibilizzare, attraverso campagne di educazione ambientale, i cittadini sul tema della corretta raccolta differenziata e, allo stesso tempo, che i comuni facciano le multe ai trasgressori e ai maleducati che continuano a scambiare l’ambiente per una discarica».

L’indagine ha inoltre riscontrato che nel Parco della Lunetta non sono presenti secchi per la differenziazione dei rifiuti secondo materiali.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X