facebook rss

Strisce pedonali pericolose,
il Comune lancia ‘Ancona Accessibile’

MOBILITA' – Città in gara per i finanziamenti del Mit destinati alla messa in sicurezza degli attraversamenti pedonali, scelti quattro incroci dove si sono registrati 64 incidenti in un anno, in un caso mortale
venerdì 2 Novembre 2018 - Ore 18:11
Print Friendly, PDF & Email

 

Attraversamenti pedonali pericolosi, se non addirittura mortali, che diventano barriere insormontabili per ciechi, ipovedenti o persone con disabilità motoria. Il Comune ha tracciato la mappa degli incroci peggiori della città e presenta i progetti per la loro messa in sicurezza. E’ ‘Anconaccessibile’, la proposta con cui la città partecipa al bando di gara del Ministero delle Infrastrutture e Trasporti che mette a disposizione dei Comuni i co-finanziamenti per l’abbattimento delle barriere architettoniche. Ancona presenta un progetto da 80mila euro, che può essere finanziato dallo Stato per il 40%, pari a 32mila euro. I lavori, già inseriti nel programma delle opere pubbliche del triennio 2019-2021, prevedono di attrezzare gli attraversamenti pedonali semaforizzati con pulsantiere di recente concezione, dotate di segnalatore a led per ipovedenti e tasto touch, lampade a led di alta visibilità, avvisatore acustico e percorsi tattili di approccio ed attraversamento stradale rilevabili da bastone elettronico. Le quattro strade scelte dal Comune sono tra quelle a maggiore traffico, selezionate perché nel 2018 hanno registrato complessivamente 64 incidenti stradali, cinque dei quali hanno coinvolto dei pedoni e, in un caso, si è avuto un decesso. Ecco dunque la mappa degli interventi. Il Comune prevede di migliorare l’attraversamento pedonale in piazza Rosselli, sul lato di via Marconi, all’incrocio tra corso Stamira e via Villafranca, zona piazza Roma, all’angolo dell’ex Savoia tra via Vecchini e via San Martino, infine i passaggi pedonali di piazza Ugo Bassi attorno ai toroidi.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X