facebook rss

Topi d’auto al Lucca Comix:
un anconetano li fa arrestare

ANCONA - C'è un 34enne dorico dietro le manette scattate la mattina di Halloween nei confronti di due fratelli catturati dai carabinieri dopo una serie di furti ai danni delle vetture in sosta. L'uomo si è imbattuto nei banditi e li ha messi in fuga, poi ha allertato i militari delineando anche una sorta di identikit
venerdì 2 Novembre 2018 - Ore 23:06
Print Friendly, PDF & Email

Foto d’archivio

 

Cerca posteggio per visitare il Lucca Comix e si trova di fronte due topi d’auto in azione: non scappa, ma suona il clacson per metterli in fuga e poi allerta i carabinieri, consentendo l’arresto della coppia di ladri. Mattinata con brivido quella vissuta a Lucca il giorno di Halloween da un 34enne anconetano e dalla sua compagna, diretti alla famosa fiera dei fumetti che ogni anno richiama migliaia di persone. I due sono stati protagonisti dell’arresto di due banditi, fratelli di 31 e 33 anni, accusati di furto aggravato per aver scassinato alcune auto e rubato al loro interno. In pratica, la coppia si è trovata ad assistere a un furto in diretta. Era mattina, circa le 10, quando è scattato l’allarme in via Bendettelli. “Stavamo cercando parcheggio in una strada dove le vetture erano posteggiate ovunque – racconta il 34enne -. A un certo punto abbiamo notato due uomini che ci stavano fissando a braccia conserte. Erano sospetti. Appena ho svoltato, li ho visti dirigersi verso un’auto. Uno stava cercando di scassinare la portiera, l’altro faceva il palo. Ho subito suonato il clacson per bloccare il furto e i due si sono dileguati raggiungendo la loro vettura. Mi sono un po’ spaventato, così mi sono allontanato di qualche metro e ho allertato il 112. I carabinieri ci hanno raggiunto e insieme siamo andati nel luogo dove avevo visto la coppia tentare il furto. Poi, ci hanno portato in caserma per il verbale”. Pochi minuti dopo, la coppia di ladri è finita in arresto ed è stata trovata in possesso di arnesi da scasso e di un borsello arraffato da una vettura. Alla fine, la coppia di anconetani è riuscita ad andare al Comix. Con la consapevolezza di aver risparmiato furti e danni ulteriori agli appassionati dei fumetti arrivati a Lucca in auto.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X