facebook rss

Dalle foglie d’ulivo,
un integratore targato Unicam

INNOVAZIONE - Si chiama Fisiodyn ed è il primo prodotto di una start up ad altissimo contenuto tecnologico nata da uno spin off dell'università di Camerino. A lanciarlo sul mercato è Iicra srl, a distribuirlo Kos Pharma
Print Friendly, PDF & Email

 

Dalle foglie dell’olivo arriva un biofenolo capace di migliorare il decadimento della massa muscolare e i problemi connessi al sistema scheletrico.

Si chiama Fisiodyn ed è il primo prodotto di una start up ad altissimo contenuto tecnologico nata da uno spin off dell’università di Camerino. A lanciarlo sul mercato è Iicra srl (International Institute of clinical research and analysis) che ha messo in commercio, distribuito da Kos Pharma un prodotto innovativo e brevettato che trae origine proprio dall’oliva. L’integratore alimentare è stato presentato in esclusiva questa mattina a Civitanova all’interno del polo Unicam. Erano presenti il professor Fiorenzo Mignini, presidente Iicra srl, Bruno Ceccon, delegato Kospharma Italia, Carlo Polidori, in rappresentanza dell’università di Camerino e l’assessore al Welfare del Comune di Civitanova Barbara Capponi. Fulcro della formula del nuovo prodotto è un principio estratto dalle foglie di olivo, l’oleuropeina, un biofenolo che presenta notevoli proprietà benefiche come ad esempio attività ipotensiva, ipoglicemica, antinfiammatoria, antiossidante.

Fiorenzo Mignini

Come ha spiegato il professor Fiorenzo Mignini «gli studi originali effettuati da Iicra hanno evidenziato effetti protettivi di oleuropeina sui sistemi muscolare e scheletrico, nella sua assunzione giornaliera. In Fisiodyn abbiamo inoltre utilizzato, primi in questo senso, un estratto di foglie di olivo contenente il 70% di oleuropeina, mentre fino ad ora venivano utilizzate concentrazioni inferiori. La nostra ricerca pre-clinica e clinica verrà presto pubblicata». Dagli scarti della lavorazione delle olive (le foglie) arriva dunque un integratore destinato ad anziani, ma anche atleti e utile a tutti per migliorare il proprio stato di salute: migliorando la prevenzione delle sindromi coinvolgenti il sistema muscolo-scheletrico, il prodotto può proteggere dalla riduzione muscolare e ossea. «Fisiodyn è il primo di una serie di prodotti che affronta un problema per il quale allo stato attuale non esistono farmaci – ha affermato il professor Mignini – la sarcopenia ovvero la perdita di massa muscolare rappresenta una delle prime implicazioni dell’età avanzata. Inoltre il principio attivo è utile anche per rinforzare il sistema scheletrico evitando fratture. Con una compressa si riescono ad assumere 100 mg di oleuropeina che non sarebbe possibile assumere solo con l’alimentazione». L’assessore Barbara Capponi ha accolto con plauso un progetto «che nasce dal territorio, con sinergie importanti». Provvidenziale per la commercializzazione l’incontro con Kos pharma Italia nato grazie all’attenzione dell’azienda veneta per le Marche. «Quando c’è stato il terremoto abbiamo deciso di aiutare le popolazioni colpite dal sisma – ha spiegato Bruno Ceccon di Kos Pharma – e abbiamo rivolto la nostra attenzione ad Arquata del Tronto restaurando due opere. E’ in una di queste occasioni che ho conosciuto il professor Mignini e abbiamo sostenuto con convinzione la ricerca». La start up è nata nel 2015 e in due anni e mezzo ha depositato due brevetti uno dei quali è stato ammesso al finanziamento regionale per le start up ad alta intensità di applicazione di conoscenza. Il prodotto sarà distribuito nelle erboristerie.

Bruno Ceccon di Kos Pharma

Carlo Polidori Unicam

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X