Sandro Zaffiri Spazio pubblicitario elettorale
facebook rss

No al disegno di legge Pillon
Cgil e Uil Marche
scendono in piazza

ANCONA - Nel capoluogo l'appuntamento è alle 10 di domani (10 novembre) a piazza Roma per manifestare contro la proposta che modifica le procedure di separazione tra coniugi ed affido dei figli minori. «Un Ddl contro le donne ed i bambini», il commento delle sigle sindacali
Print Friendly, PDF & Email

La segretaria generale della Cgil Marche, Daniela Barbaresi

 

No al disegno di legge Pillon. Cgil e Uil Marche si mobilitano, sabato 10 novembre, insieme ad associazioni, movimenti e comitati per chiedere il ritiro della proposta di legge che rischia di trasformare la separazione e l’affido dei figli minori in un campo di battaglia permanente.

Ad Ancona l’appuntamento è dalle 10 alle 13 in piazza Roma.

«Si tratta di un disegno di legge maschilista, classista, ingiusto e antistorico, che vuole riformare il diritto di famiglia sovvertendone alcuni principi cardine che tutelano donne e figli − il commento delle due sigle sindacali −. Un Ddl che vuole riportare le donne indietro di cinquant’anni anni, non mette al centro il benessere dei bambini, ostacola la separazione rendendola di fatto accessibile solo a persone con reddito elevato, non tutela i diritti dei minori e soprattutto delle donne in situazioni di abusi e violenza. In sostanza, una legge contro le donne e contro i bambini».

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X