Sandro Zaffiri Spazio pubblicitario elettorale
facebook rss

La fisarmonica di Castelfidardo
suona per l’Albania

EVENTO - Nell'ambito della settimana della cucia italiana nel mondo, promossa dalla Farnesina dal 19 al 25 novembre, le note dello strumento simbolo della città saranno protagoniste di due concerti a Tirana e Valona
Print Friendly, PDF & Email

La fisarmonica da guinness dei primati del maestro artigiano Giancarlo Francenella

Missione culturale e sociale in Albania sulle note della fisarmonica. Castelfidardo porta la sua eccellenza nell’ambito della terza settimana della cucina italiana nel mondo promossa dalla Farnesina dal 19 al 25 novembre. Una cornice istituzionale organizzata in collaborazione con Tipicità. Colonna sonora dell’evento, i fratelli Cesare e Carlo Sampaolesi la cui chitarra e la cui fisarmonica dialogheranno con il pianoforte del compositore fermano Vincenzo Ruggiero dando vita – a Valona il giorno 19 e a Tirana il 21 – a due concerti il cui repertorio verte principalmente su Astor Piazzolla con excursus artistici tra Bach, Scarlatti, Rossini e medley dei due inni nazionali. La delegazione sarà composta dal sindaco di Castelfidardo, Roberto Ascani, dall’assessore Ruben Cittadini, dal presidente della Regione, Luca Ceriscioli, dai rappresentanti dei Comuni di Fermo e Ancona, dai rettori degli Atenei di Ancona, Macerata e Camerino, dalla Camera di Commercio e da aziende del tessuto agroalimentare marchigiano. «Ci proponiamo di diffondere il suono della fisarmonica consolidando la relazione sociale e culturale già suggellata con le scuole, gli insegnanti e allievi del liceo di Valona, ad alcuni dei quali abbiamo offerto ospitalità già durante il Premio internazionale di fisarmonica», spiega Cittadini.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X