facebook rss

Minorenne scappata di casa,
la polizia espelle il fidanzato:
rintracciato a Chiaravalle (Video)

ANCONA – Il caso della 17enne di Vicenza e del suo amante 21enne Tarek era finita nei giorni scorsi sulla trasmissione “Chi l'ha visto”. Era stata la madre della ragazza ad annunciare in diretta il ritorno a casa della figlia. Ritrovati dagli investigatori della squadra mobile di Ancona, lui è stato rimpatriato con un decreto di espulsione per spaccio
domenica 18 Nov 2018 - Ore 10:06
Print Friendly, PDF & Email

 

Fugge di casa a 17 anni per inseguire il suo tormentato amore per il 21enne Tarek, pregiudicato e con già sulle spalle un decreto di espulsione dall’Italia per spaccio. Una storia di amore tormentata, violenta: lui le fa abbandonare la scuola, costringe i genitori della ragazza a numerose denunce di scomparsa, arriva a minacciare di morte più volte la madre della minore, fino ad annunciare che non avrebbe mai più rivisto la figlia. E ci hanno provato davvero a scappare insieme e non tornare mai più a casa. Invece il tunisino è stato rintracciato a Chiaravalle dagli investigatori della squadra mobile della questura di Ancona. Con un blitz nel suo appartamento, la polizia ha fermato e sottoposto ad espulsione dall’Italia il 21enne Tarek Abbassi. La storia del tunisino e della sua giovanissima compagna era finita mercoledì scorso anche sulla trasmissione Rai “Chi l’ha visto?”, quando era stata proprio la madre della 17enne ad annunciare in diretta che la ragazza stava tornando a casa. Liberata, anche se fermamente convinta nel voler rimanere con il suo uomo, mentre il 21enne è stato imbarcato nelle prime ore di questa mattina su un volo aereo per la Tunisia, rimpatriato in esecuzione di un decreto di espulsione per spaccio che già una volta era riuscito ad evitare per un soffio a causa di un guasto del velivolo. Il 21enne era stato indagato per sottrazione consensuale di minorenne dalla procura di Vicenza, la coppia era scomparsa da circa un mese, dallo scorso 24 ottobre. Con il supporto del servizio centrale operativo di Roma e degli investigatori della squadra mobile di Vicenza, gli agenti coordinati dal dirigente Carlo Pinto hanno trovato ieri il tunisino nascosto in un appartamento di via Marconi a Chiaravalle dove aveva trovato temporaneamente una sistemazione: all’arrivo della polizia il 21enne ha cercato di sfuggire all’arresto chiudendosi in un armadio.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X