facebook rss

Derby del Verdicchio alla Jesina,
l’ex Trudo condanna il Matelica

SERIE D - I biancorossi, sconfitti di misura al Carotti, ora hanno quattro punti di vantaggio sul Cesena vittorioso sul Montegiorgio
domenica 2 Dicembre 2018 - Ore 17:13
Print Friendly, PDF & Email

 

Kevin Trudo, autore del gol partita

 

La capolista Matelica cade di misura a Jesi e inizia a sentire il fiato sul collo del Cesena, ora dietro di sole quattro lunghezze. Al Carotti è un gol dell’ex Trudo a decidere il derby del Verdicchio ed infliggere la terza sconfitta esterna alla squadra di patron Canil, ad inizio ripresa. I biancorossi di Tiozzo non riescono a tirare fuori energie per riuscire a pareggiare, quindi cercheranno il riscatto nel prossimo turno nel derby interno contro la Recanatese.
La cronaca. La prima occasione della partita capita sui piedi di Cameruccio al 20′, Avella blocca senza affanni la punizione dai 25 metri. Al 27′ arriva la risposta del Matelica sempre su un calcio piazzato, quello di Lo Sicco che termina fuori dallo specchio. In precedenza, nessuno arriva sul corner di Angelilli, mentre al 31′ ancora Cameruccio si accentra e spedisce di poco a lato.

I giocatori del Matelica salutano i propri tifosi a fine gara

Nel finale di frazione Benedetti colpisce di Testa ma non centra il bersaglio. La ripresa si apre con il vantaggio della Jesina: l’ex Trudo beffa Avella e sigla l’1-0 finale. Il Matelica non riesce a creare pericoli (a parte un debole colpo di testa di Cuccato) alla formazione locale, che sfiora il raddoppio con la velenosa punizione di Ricci, che esce di pochissimo. I ragazzi di Tiozzo ci provano soltanto nel secondo minuto di recupero con Bittaye ma Anconetani para e blinda la porta e il conseguente 1-0 finale.

Il tabellino

JESINA: Anconetani, Martedì, Pasqualini, Riccio, Nonni, Bordo, Trudo (29′ Magnanelli), Yabrè, Pierandrei (21′ s.t. Bubalo), Ricci (38′ s.t. Zannini), Cameruccio ( 42′ s.t. Kouadio). All.: Ciampelli.

MATELICA: Avella, Arapi, Riccio, De Santis (18′ s.t. Bittaye), Lo Sicco, Benedetti, Angelilli (38′ s.t. Bugaro), Pignat, Dorato (38′ s.t. Fioretti), Margarita (15′ s.t. Melandri), Franchi (18′ s.t. Cuccato). All.: Tiozzo.

TERNA ARBITRALE: Scarpa di Collegno (Penasso di Albenga – Filip di Torino)

RETI: 7′ s.t. Trudo

NOTE: ammoniti: Cameruccio, Margarita, Dorato, Riccio (J), Yabrè, Angelilli, Nonni, Lo Sicco, Bubalo. Recupero: 9′ (4’+5′).

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X