facebook rss

Consigli territoriali di partecipazione,
ecco la nuova voce dei quartieri

ANCONA - Senza budget né possibilità di deliberare, saranno la versione rivista e corretta delle Circoscrizioni. Elezioni fissate il 23 febbraio e le liste dovranno essere depositate entro l'11 gennaio. Potranno candidarsi e votare anche i minori che abbiano compiuto 16 anni
giovedì 6 Dicembre 2018 - Ore 19:37
Print Friendly, PDF & Email

Conferenza di presentazione dei Ctp

 

di Martina Marinangeli

Niente budget, né possibilità di deliberare, ma organismi propositivi e consultivi. Ecco le Circoscrizioni 2.0, ribattezzate Consigli territoriali di partecipazione, che potranno promuovere le istanze dei quartieri e delle frazioni. L’Amministrazione, recependo la delibera del Consiglio comunale votata nel febbraio 2017, ha dato oggi ufficiale avvio al percorso verso la costituzione del nuovo organismo di partecipazione e decentramento che coinvolge in maniera diretta i cittadini. Elezioni fissate per sabato 23 febbraio dalle 9 alle 20 (con spoglio previsto il lunedì), ma intanto è disponibile, presso gli uffici comunali, la documentazione per presentare le liste – termine ultimo, l’11 gennaio alle 12 – identificate da un nome o uno slogan, ma non da simboli. Ogni lista va compilata con un minimo di sette candidati e un massimo di 15, e deve essere sottoscritta da almeno 50 cittadini maggiorenni tramite firme autenticate.

Sia i candidati sia i sottoscrittori devono essere elettori del Consiglio in cui si presentano e nella lista vanno rappresentati entrambi i generi (quello meno rappresentato deve comunque avere un peso di almeno il 30%). Ogni lista deve indicare un referente responsabile per i rapporti con il Comune.

«Tutti – spiegano la sindaca Valeria Mancinelli e l’assessore alla Partecipazione Democratica, Stefano Foresi – potranno esprimere le loro opinioni sulle scelte del governo della città e, attraverso i consiglieri da loro scelti, potranno attuare concretamente la partecipazione democratica».

I Ctp saranno nove, distribuiti su tutto il territorio, comprese le frazioni, e suddivisi in base alle esistenti sezioni elettorali.

Ogni consiglio sarà composto da 15 consiglieri – tranne nelle frazioni dove saranno 10 –, resteranno in carica per tutta la durata del mandato del Consiglio comunale e svolgeranno la loro funzione a titolo gratuito. Tra questi, verranno eletti un presidente ed un vicepresidente. «È la prima volta che il Comune di Ancona organizza autonomamente un’elezione – fa sapere Foresi, che ha presentato oggi i nuovi organismi affiancato da dirigente comunale Ciro del Pesce – e per tagliare i costi abbiamo fatto tutto in casa. La spesa sarà di qualche migliaio di euro e riguarderà solo i manifesti i volantini con il vademecum per le elezioni e i bus navetta che porteranno ai seggi i cittadini residenti nelle frazioni. Come assessore del Pd, terrò la prima assemblea informativa a Sappanico».

Ma cosa potranno concretamente fare i Ctp, versione rivista e corretta delle Circoscrizioni, dopo che una legge nazionale del 2010 le ha abolite nei Comuni con meno di 250mila abitanti? In collaborazione con le associazioni del territorio, permetteranno alle persone di avere voce in capitolo sulle tematiche di interesse pubblico, come ad esempio richieste di manutenzioni del territorio, maggiore illuminazione, progetti culturali e sportivi, e le decisioni prese in sede di Consiglio verranno sottoposte all’Amministrazione Comunale, che sceglierà quando e come darvi seguito.

Possono candidarsi al Ctp – e ne sono elettori – tutti gli iscritti nelle liste elettorali nelle sezioni comprese nel proprio territorio di riferimento, compresi i minori che hanno compiuto 16 anni entro il giorno delle elezioni. Si può votare una sola lista ed esprimere una o due preferenze ma, in questo caso, di genere diverso. Non è previsto il voto disgiunto e ognuno deve votare per il Consiglio in cui ha la residenza

Consigli e sezioni di voto:

CTP 1: Centro Storico – Guasco – San Pietro – Capodimonte Porto – Spina dei corsi – Piazza Cavour via Palestro –Via Santo Stefano. Sezioni elettorali n. 1 – 2 – 3 – 6 – 14 – 15 – 16 – 17 – 18: Comune Sala Consiliare ed Urp

CTP 2: Passetto – Adriatico – Pietralacroce – Borgo Rodi. Sezioni elettorali n. 4 – 5 – 7 – 8 – 9 – 10 – 11 – 12 – 13 – 19 – 20 – 21 – 22 – 69 – 70 – 71: Locali comunali di via C. Battisti, 11C

CTP 3: Archi – Vallemiano – Via Tiziano – XXV Aprile M. Resistenza – Stazione – Palombella – Via de Gasperi Monte Marino – Via della Ferrovia. Sezioni elettorali n. 23 – 24 – 25 – 26 – 27 – 28 – 29 – 30 – 31 -32 – 33 – 41: Centro H – via Mamiani 70

CTP 4: Grazie – Tavernelle – Via Ranieri. Sezioni elettorali n. 36 – 37- 38 – 39 – 47- 48 – 49 – 50 – 51 –52 –53 – 54: Centro Civico di Via Tavernelle 122

CTP 5: Brecce Bianche – Q1 – Q2 – Q3 – Ponterosso – Passo Varano – Pip – Pinocchio – Università – Pontelungo Via Alpi Via Appennini. Sezioni elettorali n.– 72 –– 77 – 78 – 79 – 80 – 81 – 82: Locali comunali di p. zza S. D’Acquisto, 29. Sezioni elettorali n. 56 – 57 – 58 – 74 – 75 – 76- 100: Circolo Parrocchiale ANSPI Pinocchio

CTP 6: Piano S.Lazzaro – Palombare – Scrima – Posatora Fornetto. Sezioni elettorali n. 34 – 35 – 40 – 42 – 43 – 44 – 45 – 46 – 55 – 59 – 60 – 99: Locali comunali Via Scrima 19

CTP 7: Torrette – Barcaglione – Colleameno – Collemarino Palombina. Sezioni elettorali n. 65 – 66 – 67 – 68 – 98: Locali comunali Collemarino p. zza Galilei. Sezioni elettorali n. 61 – 62 – 63 – 64: Locali comunali via Esino 62

CTP 8 (frazioni): Montacuto – Poggio – Varano – Massignano. Sezioni elettorali n. 73 – 83 – 84 – 85 – 86: Circolo di Varano

CTP 9 (frazioni): Montesicuro – Ghettarello – Sappanico – Gallignano –Aspio Candia – Paterno – Casine di Paterno. Sezioni elettorali n. 87 – 88 – 89 – 90 – 91 – 92 – 93 – 94: Sappanico Salone Parrocchiale

Comitati di quartiere al voto, Rubini: «Occasione persa per la partecipazione»

Quartieri al voto, arrivano le nuove Circoscrizioni

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X