facebook rss

Incidente in superstrada,
coinvolti auto e tir:
un morto e un ferito grave

JESI -  È successo poco dopo le 10.15 sulla Ss 76 tra gli ingressi di Jesi centro e Jesi ovest sulla corsia nord, direzione Roma. Sul posto i soccorsi e l'eliambulanza. La vittima è un 52enne di Castelleone di Suasa
venerdì 7 dicembre 2018 - Ore 10:58
Print Friendly, PDF & Email

Il tragico incidente stradale sulla Ss 76

 

 

di Talita Frezzi

Un gravissimo incidente stradale si è verificato verso le 10.15 di stamattina lungo la superstrada 76 tra gli ingressi di Jesi centro e Jesi ovest sulla corsia nord, direzione Roma. Andrea Conti, un 52enne di Castelleone di Suasa, è morto, altri due sono rimasti feriti.

Sembra si sia trattato di un tamponamento a catena con diversi mezzi coinvolti. Da un accertamento della dinamica, sembra che il 52enne al volante di un furgone abbia riscontrato un guasto. Il tempo di avvisare un collega (un 34enne) che lo ha raggiunto con la sua auto privata e scendere a posizionare il triangolo. In quel brevissimo lasso di tempo, sopraggiungeva un tir della Bartolini. Il mezzo pesante ha travolto l’uomo, uccidendolo sul colpo. Ferito in modo lieve, anche se trasportato in codice rosso al Carlo Urbani di Jesi, il suo collega. La squadra dei vigili del fuoco di Jesi ha estratto il conducente del tir, che era incastrato, utilizzando cesoie e divaricatore idraulico, affidandolo al personale sanitario. Trasferito in eliambulanza a Torrette, le sue condizioni sono gravi ma non dovrebbe essere in pericolo di vita. Sul posto, oltre all’eliambulanza, l’ambulanza della croce verde di Jesi e di Cupramontana, l’automedica del 118, oltre a vigili del fuoco, carabinieri e Polstrada. Una situazione critica anche per il traffico, deviato fino alle prime ore depomeriggio.

Andrea Conti era molto conosciuto a Castelleone di Suasa dove era stato consigliere comunale e assessore comunale fino al 2009. Nel pomeriggio anche  la Cooperlat Trevalli, l’azienda dove lavorava, appreso la triste notizia dell’improvvisa perdita ha espresso cordoglio alla famiglia del 52enne. “Andrea era entrato a far parte dell’azienda 5 anni fa, ed è sempre stato un lavoratore esemplare per dedizione e disponibilità. La sua scomparsa lascia tutti profondamenti attoniti ed addolorati” scrivono i dirigenti e  colleghi.

(servizio aggiornato alle 16:55)

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X