facebook rss

Elezioni regionali - risultati in tempo reale

I ladri scendono dal tetto
ma il furto al Mercatone Uno fallisce

MONSANO - Tentato furto nella notte tra sabato e domenica ai danni dello store di Monsano
Print Friendly, PDF & Email

Il Mercatone Uno di Monsano.

Ignoti si sono calati dal tetto del Mercatone Uno di Monsano con l’obiettivo di segare la cassaforte. Ma il colpo è fallito per l’allarme scattato e per il tempestivo intervento dell’istituto di vigilanza privato che controlla la zona. E’ successo nella notte tra sabato e domenica. I banditi, presumibilmente tre-quattro persone, si sono introdotte dentro al Mercatone di via Marche, lungo la sp76, calandosi dal tetto dopo essersi aperti un varco in prossimità degli uffici. Conoscevano bene la logistica del megastore, forse erano già stati là, forse avevano fatto un sopralluogo nei giorni antecedenti il colpo. Si sono calati giù forse attaccandosi alle travi d’appoggio della parte degli uffici, dove il soffitto è alto circa tre metri (contro i 4-5 dell’area espositiva). Hanno raggiunto la cassaforte tentando di forzarla con arnesi da scasso, ma è subito scattato l’allarme e hanno dovuto rinunciare. Nella fuga hanno attraversato l’area degli elettrodomestici, forse per rubare forse per rabbia, hanno spaccato un bancone espositivo ma senza portare via nulla, almeno come riferito da alcune addette. Diversi invece i danni strutturali. La banda si è data alla fuga, presumibilmente a bordo di un’auto che attendeva fuori a motore acceso.
Intanto la direttrice ieri mattina ha sporto denuncia presso la caserma dei Carabinieri di corso Matteotti a Jesi, ai militari sono stati forniti i filmati delle telecamere del megastore.
Indagini in corso.
I precedenti.
Non è la prima volta che il Mercatone Uno viene preso di mira dai ladri. Diversi i colpi messi a segno e tentati nel corso degli anni. Il più recente, quello del luglio scorso, quando una banda si era introdotta all’interno calandosi sempre dal tetto ed era riuscita a portare via 17.000 euro. Mentre eclatante la rapina a mano armata consumata nel luglio 2013 ai danni della gioielleria dentro al Mercatone. Una banda composta da quattro uomini di cui tre catanesi, era entrata in azione armata di pistole con cui erano stati minacciati e segregati in uno sgabuzzino i dipendenti e i clienti. Il colpo fruttò gioielli e 3000 euro in contanti. Ma venne recuperato tutto e la banda arrestata grazie al coraggio di un carabiniere in borghese che si trovava a far spesa con le figlie. Il militare si era gettato all’inseguimento della banda facendo scattare una brillante operazione – coordinata dai Carabinieri della Compagnia di Jesi – a cui avevano preso parte i militari della stazione di Chiaravalle e Falconara, oltre all’elicottero del NEC di Forlì.

I banditi si sono calati dal tetto.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X