facebook rss

Niente palloncini della pace 2019,
l’elio costa troppo

JESI - L'elio costa troppo e la Consulta per la pace è costretta ad annullare il tradizionale lancio di palloncini del 6 gennaio.
venerdì 28 Dicembre 2018 - Ore 19:04
Print Friendly, PDF & Email

2000 idee per la pace (foto d’archivio)

di Talita Frezzi

L’elio costa troppo, quindi niente palloncini della pace 2019. E’ una decisione amara ma necessaria quella presa dalla Consulta per la pace, organizzatrice del tradizione evento dell’Epifania “2000 idee per la pace” che caratterizzava, almeno fino al gennaio scorso, l’inizio del nuovo anno con un festoso corteo di bambini e il lancio di coloratissimi palloncini da piazza Federico II con messaggi di pace. Invece la tradizione verrà infranta. Problemi di costi. «Rinviata a causa dell’impossibilità di reperire il gas, sempre più raro e costoso, e della decisione dell’amministrazione comunale di non sostenere una maggiorazione di spesa». Sono le parole di Paolo Gubbi, il coordinatore della Consulta. La notizia lascia di stucco, anche perché solitamente l’evento – promosso dalla Consulta insieme all’Avis di Jesi e alla Pro loco con il patrocinio del Comune – era solito attirare in centro migliaia di persone, per lo più famiglie, per un bellissimo momento di condivisione. I fogliettini su cui riportare il proprio pensiero di pace erano già stati consegnati alle scuole primarie della città. Poi lo stop improvviso. «È con profondo rammarico che comunico che la manifestazione del 6 gennaio “2000 Idee per la pace” viene rinviata a data da destinarsi – spiega Gubbi – a causa dell’impossibilità di reperire il gas elio, sempre più raro e costoso, e della decisione dell’amministrazione comunale di non sostenere un’eventuale maggiorazione di spesa. Darò comunicazione della nuova data non appena l’avrò concordata con il Comune, ne approfitto per augurare a tutti i migliori auguri per un 2019 pieno di pace».
Resta invece confermato l’appuntamento del 6 gennaio alle ore 17,00 al Teatro Pergolesi in cui la cittadinanza e in particolare gli studenti potranno incontrare Egidia Beretta Arrigoni, per un pomeriggio dedicato al ricordo dell’attivista Vittorio Arrigoni morto a Gaza il 15 aprile del 2011.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X