facebook rss

Edizione 2019 del Labirinto di Mais
dedicata a Senigallia
Città della Fotografia

PROGETTI - Si sta lavorando all'ottava edizione dell'iniziativa ludica-educativa realizzata dalla cooperativa Hort e che la scorsa estate ha riscosso ampio successo. Il sindaco Mangialardi: "Felici per il tema scelto quest'anno"
Print Friendly, PDF & Email

Il Labirinto di Hort a Senigallia

 

Tutti al lavoro per l’ottava edizione del Labirinto di Mais, il progetto ludico-educativo realizzato dalla società cooperativa HORT. Dopo l’ennesimo strepitoso successo della scorsa estate, che nei due mesi di apertura ha fatto registrare oltre 15.000 visite da tutte le Marche e anche dalle regioni limitrofe, gli organizzatori e l’Amministrazione comunale si sono incontrati per iniziare a confrontarsi sull’edizione 2019, che si svolgerà come sempre grazie anche all’Opera Pia Mastai Ferretti, la quale, insieme al Comune di Senigallia, patrocina la manifestazione e mette a sua disposizione il terreno. Con un programma di eventi sempre più ricco e ancora in fieri, ciò che si sa già di certo è che il tema del 2019, cui saranno dedicati sia l’immagine del percorso che tanti eventi speciali, celebrerà Senigallia Città della Fotografia. “Un progetto divertente e intelligente di cui siamo innamorati – afferma il sindaco Mangialardi – e, come noi, le migliaia di turisti e visitatori che ogni anno giungono a Senigallia appositamente per perdersi nell’intricato dedalo di percorsi realizzati dai ragazzi della cooperativa HORT. Il mio ringraziamento va proprio a loro, nella persona del presidente Luca Kogoj, e ovviamente alla Fondazione Opera Pia Mastai Ferretti, che da anni condivide e sostiene con entusiasmo il progetto. Siamo davvero molto felici che la Città della Fotografia sia il tema scelto per questa edizione. Per Senigallia ciò ha un significato molto importante perché è questo il filone destinato a segnare a fondo la politica culturale della città nei prossimi anni”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X