facebook rss

Oltre 73mila accessi nel 2018
alla Biblioteca Planettiana

JESI - I prestiti librari sono stati quasi 20mila (19.969 per l’esattezza), mentre sono stati effettuati oltre 500 prestiti interbibliotecari. Ai 18 archivi storici del contenitore culturale hanno fatto accesso, nel corso dell’anno, 193 ricercatori
Print Friendly, PDF & Email

La biblioteca Planettiana di Jesi

Fa il pieno di consensi la Biblioteca Planettiana di Jesi che vede aumentare il numero di accessi e di prestiti, confermandosi un polo bibliotecario di primissimo piano nel panorama regionale. Nel corso dell’anno 2018 sono stati complessivamente 73.788 gli accessi ai due ingressi di Palazzo della Signoria che conducono l’uno alla Salara l’altro ai piani superiori. Un numero in significativa crescita rispetto all’anno precedente quando si era raggiunta la pur ragguardevole cifra di 70.803. Non solo: i numeratori che da alcuni anni marcano gli accessi, hanno registrato un malfunzionamento nel primo mese e mezzo dell’anno, dando così un valore per difetto in tale periodo.

I prestiti librari sono stati quasi 20 mila (19.969 per l’esattezza), mentre sono stati effettuati oltre 500 prestiti interbibliotecari. Ai 18 archivi storici della Planettiana hanno fatto accesso, nel corso dell’anno, 193 ricercatori a fronte di ben 381 diverse richieste, a conferma dell’alto valore storico e documentario delle carte, delle pergamene e dei manoscritti conservati. Elevate (quasi 1.200) anche le visite guidate di scolaresche e visitatori al Palazzo e ai preziosi fondi librari antichi della Sala Planettiana, tra i quali spicca l’antica libreria appartenuta alla nobile famiglia Pianetti, che spazia per l’universo del sapere sei-settecentesco e i due grandi globi in pergamena della seconda metà del XVII secolo, realizzati dal famoso cosmografo veneziano Vincenzo Coronelli.

Ottima la performance anche della sezione Ragazzi della Biblioteca, ospitata presso i locali della scuola Garibaldi di Via San Giuseppe: nel 2018 ben 861 alunni delle scuole primarie di Jesi e dintorni hanno potuto far visita alla struttura e conoscere il ricco patrimonio librario al servizio dei più piccoli attraverso percorsi didattici guidati.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X