facebook rss

Elezioni regionali - risultati in tempo reale

Alla Mole la festa
del donatore Avis

ANCONA - Domenica 24 febbraio l'annuale cerimonia per l'Avis dorica: dalle ore 10 ritrovo dei soci, interventi del presidente Taglioni, delle Autorità locali e di medici esperti di medicina trasfusionale. Poi consegna delle benemerenze a 414 persone
Print Friendly, PDF & Email

La Mole vanvitelliana

 

La sfida del 2019: raggiungere e superare i 3000 donatori iscritti. É l’obiettivo con cui l’Avis di Ancona si appresta a vivere, domenica 24 febbraio la tradizionale “Festa del donatore”, la giornata celebrativa dedicata ai donatori di sangue, che anche quest’anno si svolgerà alla Mole Vanvitelliana. La festa comincerà alle ore 10 con il ritrovo dei donatori e delle rappresentanze delle Avis consorelle all’Auditorium della Mole. Ad aprire gli interventi sarà la relazione del presidente dell’Avis Ancona Saverio Taglioni, che farà il punto su attività e numeri dell’associazione. Questi ultimi confermano un trend positivo per l’Avis comunale anche nel 2018: 2955 i donatori attivi, di cui 274 nuovi iscritti, per un incremento di 157 donatori rispetto all’anno precedente, al netto di 117 usciti per limiti di età o salute; 5677 infine le donazioni totali (tra sangue intero, plasma e piastrine) con cui l’Avis dorica ha contribuito all’autosufficienza regionale, nell’anno appena concluso. Alla manifestazione parteciperanno la Sindaca di Ancona Valeria Mancinelli, che conferirà la Cittadinanza benemerita a 4 donatori, il vicepresidente di Avis Nazionale Michael Tizza, il dr. Paolo Pierani, direttore di Oncoematologia pediatrica dell’Ospedale Salesi e il dr. Gianluca Riganello, direttore di Medicina trasfusionale degli Ospedali Riuniti di Ancona. La manifestazione sarà anche l’occasione per fare il punto della situazione trasfusionale nel capoluogo e in regione con i contributi della dr.ssa Daniela Spadini Direttrice del Dipartimento regionale di Medicina trasfusionale (Dirmt) e della dr.ssa Giovanna Salvoni, responsabile del Centro regionale sangue per le Marche. Si entrerà poi nel vivo della tradizionale cerimonia di premiazione dei soci donatori. A ricevere la benemerenza – dal distintivo in rame a quello in oro con diamante, assegnati in base al numero di donazioni effettuate e all’anzianità di iscrizione – saranno 414 donatori. L’Avis di Ancona assegnerà poi anche 30 buoni libro a studenti donatori e/o figli di donatori che si sono particolarmente distinti nello studio nello scorso anno scolastico.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X