facebook rss

Droga negli slip, arrestato 23enne ivoriano

FALCONARA - I militari si sono imbattuti nel giovane mentre stavano effettuando dei controlli in un appartamento dove vive un 37enne nigeriano, il quale era in attesa di ospitare il fratello agli arresti domiciliari
giovedì 28 Febbraio 2019 - Ore 15:40
Print Friendly, PDF & Email

 

Droga nascosta negli slip, arrestato un 23enne ivoriano. A trovare i 34 grammi di marijuana, divisi in tre dosi, i carabinieri della Tenenza di Falconara marittima che si sono imbattuti nel giovane durante il controllo in un appartamento di un 37enne di origine nigeriana, regolare sul territorio italiano, il quale era in procinto di ospitare il proprio fratello, 32enne, che di lì a breve avrebbe lasciato la casa circondariale di Spoleto per beneficiare degli arresti domiciliari proprio a casa del fratello a Falconara marittima. Come previsto in questi casi, i carabinieri hanno eseguito i consueti controlli previsti per la verifica dell’idoneità del domicilio richiesto per l’espiazione della pena alternativa. L’ivoriano si trovava in quel momento ospite del 37enne nigeriano, ed all’arrivo dei carabinieri ha subito ha manifestato un atteggiamento sospetto e riottoso agli accertamenti dei militari. Tanto è bastato ai carabinieri per operare immediatamente una perquisizione personale a carico del 23enne, trovandogli sotto gli indumenti intimi 3 dosi di stupefacente. All’interno di un vano letto dell’appartamento di Falconara sottoposto al controllo dei carabinieri, il cittadino ivoriano teneva nascosto dentro un materasso, un grosso coltello ancora sporco dei residui dell’attività di taglio, unitamente ad un paio di forbici e a diversi ritagli in cellophane, identici a quelli con cui aveva avvolto lo stupefacente occultato all’interno degli slip.
Il 23enne, arrestato dai militari, essendo richiedente asilo, ora rischia anche di inciampare nelle maglie del così detto Decreto Salvini e potrebbe essere espulso dal territorio dello Stato prima che si riunisca la competente commissione territoriale per la protezione internazionale.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X