facebook rss

Il comandante Alfa esorta gli imprenditori:
«Credete in voi stessi, mai mollare»

INIZIATIVA - Emozionante incontro con uno dei fondatori del Gruppo Intervento Speciale al termine della Fiera dell'Automazione fortemente voluta dalla Rema Tarlazzi Spa
sabato 16 Marzo 2019 - Ore 19:13
Print Friendly, PDF & Email

Il comandante Alfa con Franco Cossiri di Rema Tarlazzi

E’ stato un incontro ricco di pathos e molto significativo a chiudere a Civitanova la Fiera dell’automazione industriale, organizzata dalla Rema Tarlazzi spa. Protagonista è stato il comandante Alfa, nome in codice utilizzato per proteggere la sua identità, uno dei fondatori del Gruppo Intervento Speciale (Gis), un reparto d’élite dell’Arma dei Carabinieri. Nato nel 1978 come unità d’élite delle forze dell’ordine (teste di cuoio), dal 2004 è anche unità delle Forze Speciali, predisposta per ogni tipo di azione militare ad alto rischio nei teatri internazionali.

La platea dell’evento

Il comandante Alfa ha indossato per tutta la durata dell’intervento un mefisto proprio per non essere identificabile. Dopo la proiezione di un video che ha introdotto l’attività del Gis, il comandante Alfa ha raccontato come vengono addestrati gli uomini del gruppo e come vengono selezionati per entrare a farne parte. Molto emozionante la testimonianza sugli interventi in caso di sequestri di persona, molto diffusi in Italia fino agli anni ’80. In particolare il comandante ha ripercorso i concitati giorni prima della liberazione di Cesare Casella che era da due anni in mano ai suoi sequestratori.

Sul “fare squadra”, tema cardine dell’evento a Civitanova, l’esortazione finale del comandante Alfa: «Nel Gis si rischia la vita molto spesso ed è fondamentale fidarsi ciecamente dei propri compagni con i quali si vive quasi in simbiosi. Credete in voi stessi, è la prima cosa. Non dovete mai mollare» ha detto rivolgendosi alla platea composta dallo staff Rema Tarlazzi, da clienti, specie imprenditori che si trovano ogni giorno a fare i conti con un mercato difficile in cui le aziende vengono aggredite dai mercati stranieri. L’esortazione del comandante che, in diversi casi,  ha rischiato la vita per salvare i più deboli, ha coinvolto emozionalmente tutti i presenti, tra i quali anche il maggiore Enzo Marinelli e gli uomini dell’Arma della compagnia di Civitanova.
Il presidente Franco Cossiri, l’amministratore delegato Mauro Mancigotti e gli amministratori Dino Azzanesi e Orlando Barbaccia hanno salutato con entusiasmo e gratitudine per la sua testimonianza.

I presenti sono omaggiati con i libri scritti dal comandante Alfa, acquistati dalla Rema Tarlazzi spa. Il ricavato sarà devoluto all’acquisto di materiali per un ospedale pediatrico.

(a.p.)

 

Robot umanoidi e industria 4.0 A Civitanova tecnologia in mostra con RemaTarlazzi (FOTO)

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X