facebook rss

Gli azzurri della Nazionale
sosterranno
lo stage portieri ‘Nicola Solustri’

OSIMO - Una Festa del Papà, ieri al centro della federazione calcio di Coverciano, tramata di emozioni forti per Andrea Solustri, il padre del 16enne morto in un tragico incidente stradale nel 2016, oggi presidente della onlus costituita in sua memoria. In vista dell'evento di Giugno ha incontrato con il sindaco Pugnaloni il Ct Mancini in ritiro con i suoi ragazzi, e tanti calciatori a partire da Gianluigi Donnarumma
Print Friendly, PDF & Email

La foto ricordo di Andrea Solustri e del sindaco Pugnaloni con Leonardo Bonucci

Andrea Solustri con il portiere Donnarumma. Nicola avrebbe voluto diventare come lui

 

L’associazione ‘Nicola Solustri’ e l’amministrazione comunale di Osimo sono stati ospiti, ieri, del Ct della Nazionale azzurra di calcio, Roberto Mancini negli impianti sportivi di Coverciano. Gli azzurri sono in ritiro al Centro Tecnico Federale “Luigi Ridolfi” per prepararsi ad affrontare, sabato prossimo la Finlandia a Udine nella partita valevole per le qualificazioni ai prossimi Europei. Ieri mattina, in occasione dell’incontro sono state presentate le finalità della onlus nata in memoria del giovanissimo portiere osimano, morto ad appena 16 anni in un tragico incidente stradale nel 2016. Ed è stato formulato un invito ufficiale, davvero speciale.

Il papà di Nicola Solustri con il portiere della Nazionale, Donnarumma

“Sì, abbiamo invitato tutti i giocatori alla 2° edizione dello Stage Portieri ‘Nicola Solustri’ – racconta in padre del ragazzo, Andrea Solustri, che oggi guida come presidente l’associazione – I portieri della Nazionale sono stati molto colpiti dal racconto della scomparsa di Nicola e si sono impegnati d’inviarci gadget autografati per sostenere la nostra associazione lcon la possibilità di avere la presenza di alcuni di loro durante questo impotrtante appuntamento sportivo. Nicola, che festa che ti sei inventato da lassù per la festa del papà!”. Anche il sindaco Simone Pugnaloni, presente all’incontro è rimasto colpito dal calore manifestato dai calciatori. “Nicola – ricorda il primo cittadino di Osimo – era il ‘Donnarumma di Passatempo’. Ieri abbiamo vissuto emozioni bellissime, orgoglio Italia, grandi campioni che hanno dimostrato tutta la loro umiltà fermandosi con noi per scattare una fotografia, per ascoltare Andrea e la storia dell’associazione. Speriamo di vederli presto ad Osimo per il secondo appuntamento con lo stage portieri che si terrà a Giugno”.

Andrea Solustri con il Ct Mancini

Andrea Solustri con il mitico Giorgio Chiellini

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X