facebook rss

Nuoto Master, Federico Gregorio
è argento al Grand Prix

SPORT - Appartenente al team della Vela Nuoto, l'anconetano si è classificato secondo nella competizione fondo e gran fondo. Lo scorso luglio è stato premiato anche al miglio del Passetto
Print Friendly, PDF & Email

I Master della Vela (Gregorio secondo in piedi da destra)

 

Argento italiano per i master della Vela Nuoto Ancona. Lo ha conquistato Federico Gregorio, appena premiato dalla Federnuoto con una medaglia per il secondo posto di categoria nel “Grand Prix di fondo e gran fondo” edizione 2018. Risultato che riassume le partecipazioni e le prestazioni nelle varie manifestazioni in mare estive e autunnali in Italia, in cui si è distinto con la vittoria assoluta della Portonovo-Numana, con il premio come miglior anconetano nel Miglio del Passetto, oltre alla partecipazione alla Nuotata di Mezzavalle. Un vanto per lui che macina chilometri in piscina per essere pronto per la stagione outdoor, ma una ragione di orgoglio anche per tutto il gruppo master della Vela Nuoto Ancona, appena rientrato dal weeend dalla gara nazionale di Civitanova Marche, in cui ha ottenuto il quinto posto di squadra nonostante una partecipazione in formazione numericamente ridotta. Alcune prestazioni di assoluto valore, sia individuali che di staffetta, hanno spinto la squadra a ridosso del podio, motivo d’orgoglio per la storica società anconetana. Tra i fondisti Francesco Tritto ha vinto i 400 stile libero chiudendo in 4’26″1, mentre Eleonora Mauro, con una gara di estrema regolarità, in 5’23″5 ha chiuso al secondo posto. La squadra, presente soprattutto con il gruppo di velocisti, ha dato il meglio di sé nei 50 stile libero vinti da Davide Marzocchi Davide in 24″91 nella categoria M35 (terzo Francesco Secchiaroli) e anche all category. Successi anche per Stefano Loreti nella categoria M50 (terzo Andrea Consolani), per Massimo Giorgio nella categoria M55 (secondo Marco Gramaccini) e per Massimo Tarantelli nella categoria M60. Tutti affermati sprinter che hanno condizionato positivamente le staffette che si sono aperte con la 4×50 misti M200, giunta seconda assoluta e a un soffio dalla vittoria (Gramaccini, Grassini, Loreti e Giorgio), e si sono chiuse con l’affermazione assoluta della 4×50 stile libero M160 composta da Marzocchi, Tritto, Consolani e Loreti, che nonostante la categoria ha chiuso in 1’43″18, tempo di spessore nazionale. Staffetta che con Leonardo Belfioretti al posto di Consolani (cat. M120) si era già aggiudicata il titolo regionale all category chiudendo in 1’39″35, tra le pochissimi in Italia sotto gli 1’40”. Per la squadra dorica è una somma di segnali molto incoraggianti, sia dal fondo che dalla velocità, che fanno pensare in positivo in vista dei meeting in vasca lunga e dei Campionati Italiani estivi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X