facebook rss

Tenta di buttarsi dal quinto piano
del tribunale: salvata in extremis

ANCONA - Si tratta di una donna parte civile in un processo che vede imputata la figlia per maltrattamenti in famiglia. Il gesto, dopo aver deposto in aula. Carabinieri e avvocati l'hanno portata in salvo, affidandola poi agli operatori del 118
Print Friendly, PDF & Email

L’ambulanza in tribunale in una foto d’archivio

 

Testimonia in aula contro la figlia, esce sul ballatoio e tenta di buttarsi dal quinto piano del tribunale. E’ accaduto poco prima delle 15 al palazzo di giustizia di corso Mazzini. A tentare di farla finita è stata una donna 50enne di origine straniera, parte civile nel processo che vede imputata la figlia per maltrattamenti in famiglia. Quando sono scattati i soccorsi, la donna era già sulla balaustra. Sono stati i carabinieri, il personale di polizia giudiziaria e gli avvocati presenti a fermarla. Sul posto è anche arrivato il 118 e la donna è stata trasferita in ospedale da un’ambulanza della Croce Gialla.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X