facebook rss

Elezioni regionali - risultati in tempo reale

Vandali all’archivio comunale,
danni per 40mila euro

ANCONA - Il passaggio dei banditi - che hanno rubato nulla - è stato scoperto ieri pomeriggio da alcuni dipendenti comunali quando sono entrati negli uffici di via Ricci, a Collemarino. La porta sul retro presentava segni di scasso. Azionato anche il sistema antincendio con i gas che si sono riversati nei locali. Vandalizzati anche i bagni
Print Friendly, PDF & Email

I carabinieri davanti all’archivio

 

Ladri/vandali all’archivio comunale: danni per 40mila euro. A provocarli sarebbe stato l’azionamento del sistema antincendio che ha sprigionato negli uffici di via Ricci i gas estinguenti. Ma sono stati vandalizzati anche i bagni, lasciati nel degrado più totale, e danneggiata la porta antincendio che dà sul cortile esterno del palazzo. Proprio da qui sarebbero entrati i balordi. Sull’episodio indagano i carabinieri dopo la denuncia sporta dal Comune. Il retro del palazzo non sarebbe dotato di telecamere. Il passaggio dei ladri, che non hanno portato via nulla, è stato scoperto ieri pomeriggio da un gruppo di dipendenti. Appena hanno messo piede nell’archivio hanno notato che la porta secondaria presentava evidenti segni di scasso. I locali vicini che ospitano i bagni sono stati trovati in condizioni pietose. Un segno lasciato probabilmente dai ladri quando si sono accorti che all’interno dell’archivio non c’erano soldi da rubare. E’ entrato in azione anche il sistema antincendio con i gas estinguenti che si sono sparsi su gran parte dei locali. Non è escluso che il sistema possa essere stato manomesso dai vandali. Via Ricci era già stata colpita un mese fa, quando balordi erano entrati agli ambulatori dell’Asur e al centro per le dipendenze patologiche. Da qui erano riusciti a rubare 50 euro. 

(foto di Giusy Marinelli)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X