facebook rss

Tragedia a Senigallia,
imprenditore si toglie la vita
in un capanno dell’azienda

LA SCOPERTA del corpo del 64enne oggi pomeriggio verso le 15.30, nell'area tra Brugnetto e Cannella. Inutili i soccorsi del medico del 118 giunto sul posto con i vigili del fuoco ed i carabinieri. Avrebbe lasciato una lettera d'addio per i familiari
venerdì 12 Aprile 2019 - Ore 21:43
Print Friendly, PDF & Email

foto d’archjivio

 

Ha deciso di farla finita in un capanno della sua azienda edile, vicino ad un casolare che si trova tra Brugnetto e Cannella di Senigallia. Oggi pomeriggio, verso le 15.30, la scoperta  del corpo privo di vita di un imprenditore di Senigallia, un ingegnere di 64 anni molto conosciuto. Il medico del 118 accorso in località Molino Marazzana insieme a una squadra dei vigili del fuoco e  una pattuglia dei carabinieri non ha potuto che constatare il decesso dell’uomo. A lanciare l’allarme alcuni dipendenti che erano andati a cercarlo. L’imprenditore avrebbe lasciato una lettera di addio alla famiglia che si è chiusa in un comprensibile silenzio. Non essendoci dubbi sulla volontarietà del gesto, il magistrato di turno ha disposto che la salma fosse subito riconsegnata ai parenti per la sepoltura.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


X