facebook rss

Espugnata Macerata,
Anconitana regina di Coppa (FOTO)

PROMOZIONE - Finisce 3 a 2 all'Helvia Recina, gli uomini di Nocera portano a casa il trofeo. Di Ruibal, Mastronunzio e Jachetta le reti decisive, i padroni di casa reagiscono nella ripresa, inutile la doppietta del giovane Andreucci. Finale nervoso anche in tribuna con tafferugli e contatti tra le rispettive tifoserie, sono dovute intervenire le forze dell'ordine
domenica 14 Aprile 2019 - Ore 18:27
Print Friendly, PDF & Email

 

L’Anconitana in festa a fine gara

 

di Mauro Giustozzi (foto di Fabio Falcioni)

La Coppa Marche è dell’Anconitana che la conquista con un perfetto primo tempo ed una ripresa di sofferenza visto il ritorno della Maceratese. Una gara giocata davanti ad una cornice di pubblico da categorie superiori che ha visto una reazione tardiva della squadra di Moriconi che ha gettato via un primo tempo non giocato.


Molto meglio la squadra di casa con le sostituzioni effettuate nella ripresa. I dorici si sono confermati a livello tecnico superiori ai padroni di casa che però hanno avuto una bella reazione nella ripresa che li ha portato ad una onorevole sconfitta e soprattutto alla scoperta del baby Andreucci, autore di una doppietta di pregio. Che potrà essere utile anche in vista dei playoff. Finale nervoso anche in tribuna con tafferugli e contatti tra le rispettive tifoserie: sono dovuti intervenire le forze dell’ordine per placare gli animi.

Prima del fischio d’inizio della gara sfilata in campo del settore giovanile e scuola calcio della Junior Macerata con allenatori, calciatori e collaboratori che poi vengono ospitati nella Curva Just aperta appositamente per loro. Per il derby presenze di tanti addetti ai lavori in tribuna: gli allenatori Trillini e Giandomenico e De Filippis, lo staff della Civitanovese con il presidente Profili in testa. Squadre in campo con assetti tattici speculari. Al pronti e via è subito l’Hr Maceratese a rendersi pericolosa con Mongiello che sguscia in area e conclude, costringendo Lori ad una deviazione in calcio d’angolo. Ospiti che iniziano a farsi vivi al 9’ quando la difesa locale tarda il rinvio e l’Anconitana guadagna un calcio di punizione tirato da Trombetta di poco alto sulla traversa. Al quarto d’ora arriva il vantaggio della squadra di Nocera: ancora difettoso disimpegno dei biancorossi, palla che carambola dentro l’area per Ruibal abile a far partire una grande conclusione sotto l’incrocio dei pali che fulmina l’incolpevole Tomba. Prodezza balistica della punta dorica ma ancora una volta con la complicità della difesa di mister Moriconi. La reazione della Maceratese arriva grazie a Ridolfi che si conquista un calcio di punizione dal limite che però Moriconi calcia malissimo e lontanissimo dalla porta di Lori. Non appena l’Anconitana accelera la difesa biancorossa va in affanno. Così al 22’ arriva anche il raddoppio dei dorici: Marengo crossa in area un pallone verso Mastronunzio che, lasciato solissimo dai difensori di casa, prende la mira e di testa batte facilmente Tomba. Anconitana che dopo nemmeno un terzo di partita già conduce 2-0 ed ha saldamente in mano le redini della sfida. L’uno-due degli ospiti è accusato dall’Hr Maceratese che non riesce ad avere un’adeguata reazione. L’unica viene dal solito Mongiello al 36’ quando si fa luce sulla sinistra e crossa in area ma Suwareh di testa non riesce ad indirizzare verso la porta di Lori. La sensazione è che appena l’Anconitana lo voglia e acceleri possa sempre segnare: al 41’ assist di Pucci per Mastronunzio che fila via dentro l’area di rigore e sull’uscita di Tomba non inquadra la porta di un nulla per la terza rete. Primo tempo dominato dalla squadra di Nocera. Tanto che mister Moriconi alla ripresa delle ostilità effettua tre cambi per provare a rivitalizzare la sua squadra con Argalia, Massini e Andreucci.

Al 4’ Mastronunzio perde palla nella propria metà campo, sfera a Ridolfi che entra in area e tira in diagonale di poco a lato. Qualche segnale di vita sulla sponda Hr Maceratese arriva all’11’ quando Ridolfi offre un assist a Campana, gran sventola da fuori area che supera Lori e s’infrange sul palo. Anche sfortunata la Rata in questa occasione. Che però si rifà due minuti dopo: filtrante di Moriconi, prolungato di tacco da Campana in area dove arriva in spaccata Andreucci che infila Lori sul palo più lontano. Rata che adesso ci crede e prova stringere d’assedio la porta dorica. Tre minuti dopo violenta conclusione in area di Capparuccia che carambola verso Mongiello che segna il 2-2 ma in posizione di fuorigioco. Dopo un tempo di nulla l’Hr Maceratese prova a dare un senso alla sua finale di coppa mentre l’Anconitana resta un po’ sorpresa dal ritorno dei ragazzi di Moriconi. Tanto che anche mister Nocera ricorre alla panchina per immettere forze fresche nel suo undici. Al 32’ sugli sviluppi di un calcio di punizione Ruibal va al tiro da dentro l’area e alza la mira di poco oltre la traversa. A dieci minuti dal termine dentro anche Agostinelli nelle file dei padroni di casa. Standing ovation della tifoseria dorica alla sostituzione di Mastronunzio al 39’. E al 41’ gli ospiti chiudono i giochi con Jachetta, abile a saltare Arcolai e infilare rasoterra alla sinistra di Tomba per il 3-1 che consegna la Coppa Marche ai dorici. In tribuna scoppia la rissa tra tifosi, con un maceratese colpito con uno schiaffo e interviene polizia e carabinieri. Nel frattempo la gara prosegue e la Rata accorcia le distanze al 50’ con Andreucci che segna la sua doppietta personale ma non basta a portare la sua squadra ai rigori. Esulta la squadra di Nocera in un finale movimentato più in tribune che dentro il rettangolo di gioco.

Il tabellino:

HR MACERATESE – ANCONITANA 2-3

HR MACERATESE (4-3-3): Tomba 6; Bigoni 6, Arcolai 5, Capparuccia 6,5, Brugiapaglia 6 (dal 1’ s.t. Argalia 6); Campana 6, Moriconi 5 (dal 35’ s.t. Agostinelli 6,5), Girotti 5 (dal 1’ s.t. Massini 6); Ridolfi 6, Mongiello 6, Suwareh 5 (dal 1’ s.t. Andreucci 7). (Farroni, Falco, Tartabini, Ghannaoui, Cervigni, Agostinelli). All. Moriconi 5.

ANCONITANA (4-3-3): Lori 6; Tomassini 6, Mercurio 6,5, Trombetta 6,5, Zagaglia 6; Visciano 6, Marengo 6 (dal 18’ s.t. Venturim 6), Pucci 6 (dal 20’ s.t. Jachetta 6.5); Mastronunzio 6,5 (dal 39’ s.t. Ghanam s..v.), Ruibal 7, Zaldua 6,5 (dal 44’ s.t. Colombaretti s.v.) . (Martiri, Campione, Ghanam, Mechri, Piergallini, Bartoloni). All. Nocera 6,5.

ARBITRO: Ercoli di Jesi 5.

MARCATORI: Ruibal (A) al 15’ , Mastronunzio (A) al 22’p.t.; 13’ e 50’ s.t. Andreucci (M), al 41’ s.t. Jachetta (A).

NOTE: spettatori 1500 circa. Ammoniti Mercurio, Zagaglia, Ridolfi. Angoli 2-2.

 

 

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X