facebook rss

Rubano attrezzi da lavoro,
arrestati due uomini

IL FURTO in un'azienda di Numana. I due sono accusati anche di ricettazione. Uno dei due era in un residence a Porto Recanati
martedì 14 Maggio 2019 - Ore 10:41
Print Friendly, PDF & Email

Il furto ripreso dalle telecamere

Accusati di furto aggravato e ricettazione in concorso, arrestati due uomini, di cui uno trovato in un residence a Porto Recanati e l’altro in un campo rom a Padova. Denunciati anche altri due uomini per ricettazione.

Ieri i carabinieri della stazione di Numana, a Porto Recanati e Padova, hanno arrestato due uomini di etnia rom in esecuzione di ordinanza di custodia cautelare emessa il 6 maggio scorso dal tribunale di Ancona. I due sono infatti ritenuti responsabili di aver rubato il 28 agosto dello scorso anno un carrello portautensili, cassette porta attrezzi e numerosi attrezzi da lavoro e materiale in ottone da una ditta di Numana che opera nel settore della torneria automatica. Il bottino ha un valore di circa 25mila euro. I due, S.M., 20 anni e S.J. 30 anni, sono accusati anche di ricettazione di un autocarro preso a Potenza Picena che sarebbe poi stato utilizzato per commettere il furto a Numana. Dovranno rispondere anche delle aggravanti per aver commesso il fatto con violenza sulle cose, per aver agito in più di tre e per il danno patrimoniale rilevante. Sono stati portati uno nel carcere di Ancona e l’altro nel carcere di Padova. Gli altri due denunciati, residenti nel Fermano,  invece sono accusati di ricettazione di parte della refurtiva (utensili per officina meccanica per un valore di 3mila e 500 euro), che è stata già recuperata e restituita al proprietario lo scorso settembre.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X