facebook rss

Presta 300 euro e ne rivuole 3.000,
arrestato per estorsione e lesioni

FALCONARA - Rintracciato dai carabinieri un 36enne residente in città: deve scontare cinque anni e sei mesi
Print Friendly, PDF & Email

I controlli dei carabinieri di Falconara

 

di Talita Frezzi

Aveva approfittato di un momento di difficoltà economica di un conoscente, un falconarese di 30 anni, cui aveva prestato 300 euro. Ma nel giro di pochi mesi ne aveva preteso indietro quasi 3000 (precisamente 2.800 euro), a suon di botte e minacce. L’aguzzino – un italiano 36enne residente a Falconara Marittima, già noto alle forze dell’ordine – è stato rintracciato e arrestato ieri sera. L’uomo era destinatario di un ordine di un ordine di esecuzione per una detenzione in carcere di 5 anni e 6 mesi. L’estorsione era avvenuta nel 2011 e l’uomo aveva ricorso fino in Cassazione. Per lui le accuse di estorsione continuata in concorso e lesioni personali. Nella serata di ieri, i carabinieri della Tenenza di Falconara Marittima, coadiuvati dai militari della Compagnia di Ancona, nel corso di un servizio straordinario di controllo del territorio, lo hanno rintracciato e arrestato. Ora si trova rinchiuso a Montacuto dove sconterà la pena cui è stato condannato.

I controlli negli esercizi pubblici

Nel corso della serata sono stati anche effettuati dei controlli della circolazione stradale. I militari hanno elevato tre contestazioni al Codice della strada per guida con cellulare e un ritiro della patente a un operaio del porto di Ancona, 36 anni di origini siciliane, fermato al volante della sua auto sulla Flaminia. E’ risultato positivo ad alcoltest ed è stato denunciato per guida in stato di ebbrezza. Sottoposti al setaccio anche i pubblici esercizi del centro di Falconara, proseguendo nell’azione già intrapresa nei confronti di 2 kebab ai quali lo scorso 30 aprile è stata ordinata la sospensione delle attività per 15 giorni, per motivi di ordine e sicurezza pubblica. Nelle attività controllate non sono emerse irregolarità, tuttavia l’attenzione dei militari della Tenenza resta alta, soprattutto a fronte della stagione estiva che sta per cominciare.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X