facebook rss

Uffici Asur nell’ex Casa del Mutilato,
c’è l’accordo con la Regione

ANCONA - Con delibera di giunta 747 dello scorso lunedì, palazzo Raffaello ha dato il via libera allo schema di accordo con l'Azienda sanitaria per spostare gli uffici di via Oberdan della direzione generale negli spazi dell'immobile di corso Stamira. Come contropartita, otterrà alcuni spazi all'interno dell'area ex Cras
Print Friendly, PDF & Email

Il Palazzo del Mutilato di corso Stamira (foto d’archivio)

 

di Martina Marinangeli

 

La nuova vita dell’ex palazzo del Mutilato ora può cominciare. Con delibera di giunta regionale 747 dello scorso lunedì, palazzo Raffaello ha dato il via libera all’accordo con l’Asur per spostare gli uffici di via Oberdan della direzione generale dell’azienda, negli spazi dell’immobile di corso Stamira che fino al 2007 ha ospitato il Consiglio regionale. Come contropartita, l’Asur si impegna a concedere gratuitamente alla Regione due padiglioni dell’area ex Cras in viale Cristoforo Colombo – principalmente per gli uffici Assam – e un’area da destinare ad un parcheggio (conformemente al Piano Regolatore Generale del comune di Ancona), che potrà però essere utilizzato da entrambi gli enti. Uno scambio a costo zero insomma, senza conguagli in denaro perché i due immobili vengono considerati convenzionalmente di pari valore, e le reciproche concessioni avranno una durata di 19 anni.
Lo scorso aprile, la giunta ha istituito un tavolo tecnico Regione – Asur per elaborare, tra l’altro, uno schema di accordo attraverso il quale puntualizzare i termini e le modalità della permuta e alle altre questioni connesse. Accordo che ora è diventato realtà e la stipula avverrà mediante atto notarile da rogarsi entro 90 giorni dalla sottoscrizione dell’atto. Che qualcosa si stesse muovendo per l’ex Casa del Mutilato lo si era già capito durante la seduta del Consiglio regionale del 20 marzo, nella quale l’assessore regionale al Patrimonio, Fabrizio Cesetti, aveva reso noti i contatti serrati intercorsi con Asur per un trasferimento di alcuni uffici e, una volta sfumato il progetto di affittare un piano alla Prefettura di Ancona – dopo il no perentorio del ministero degli Interni – l’ipotesi si è fatta sempre più concreta. Tanto che, a fine aprile, il direttore generale dell’azienda sanitaria, Alessandro Marini, aveva annunciato l’intenzione di procedere celermente all’affidamento per l’appalto dei lavori di recupero dello stabile al fine di riaprire le porte dell’ex palazzo del Mutilato al massimo entro Natale.

Uffici Asur al Palazzo del Mutilato In stallo la trattativa con la Prefettura

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X