facebook rss

Elezioni regionali - risultati in tempo reale

Uffici Asur al Palazzo del Mutilato
In stallo la trattativa con la Prefettura

ANCONA – L'assessore regionale Fabrizio Cesetti ha parlato di «contatti seri e serrati» con l'Azienda sanitaria. Nel frattempo, il Prefetto di Ancona D'Acunto ha scritto al ministro Salvini per chiedere il via libera sull'affitto del piano terra, ma la lettera è ferma da un mese nei cassetti del dicastero dell'Interno
Print Friendly, PDF & Email

Il Palazzo del Mutilato di corso Stamira (foto d’archivio)

 

 

In un modo o nell’altro, la parabola discendente del palazzo del Mutilato sembra destinata ad interrompersi. Durante la discussione in Consiglio del Piano triennale delle opere pubbliche – all’interno del quale la Regione destina 300 mila euro per la manutenzione straordinaria e la messa in sicurezza dell’immobile di corso Stamira da anni preda dell’incuria – l’assessore al Patrimonio Fabrizio Cesetti ha fatto sapere che sono in corso «contatti seri e serrati per trasferire alcuni uffici dell’Asur proprio nel Palazzo del Mutilato». L’annuncio ha però colto di sorpresa il capogruppo Mdp-Art1 Gianluca Busilacchi, che si era speso invece per un’altra ipotesi di utilizzo dell’immobile, ovvero l’affitto del piano terra alla Prefettura di Ancona, che ha bisogno di ulteriore spazio per i suoi uffici con ruolo interregionale. Una trattativa che prevedeva anche il corrispettivo economico di 300 mila euro, ma che sembrerebbe essersi arenata. «Il Prefetto di Ancona ha firmato dicendosi d’accordo sull’ipotesi di affittare il piano terra dell’edificio – spiega Busilacchi – ed ha scritto al ministro Salvini per avere il via libera, ma la lettera è ferma al Viminale da circa un mese. Chiedo a colleghi del Movimento 5 stelle e della Lega – l’appello lanciato in Aula – di sollecitare l’ok del ministero dell’Interno poiché così potremmo sbloccare la questione dal punto di vista finanziario e daremmo una grande possibilità alla città». Mentre l’Asur prenderebbe l’intero edificio, infatti, la Prefettura utilizzerebbe solo il piano terra (pagando, tra l’altro, un affitto di 300 mila euro che, sommati ai 300 mila stanziati dalla Regione, permetterebbero un’importante opera di restyling del Palazzo), lasciando i piani superiori liberi: «spazi che potrebbero essere utilizzati dalle associazioni – sottolinea Busilacchi – e il piano terra, fuori dagli orari d’ufficio potrebbe essere messo a disposizione per iniziative cittadine». Una prospettiva, però, al momento in stand by, tanto che Cesetti mette subito in chiaro: «se va in porto l’operazione con Asur chiudiamo con l’Asur, senza attendere il ministero dell’Interno. Io mi spenderò per questa operazione. La Regione pagherà un primo intervento di messa in sicurezza poi, una volta che l’operazione sarà andata in porto, gli altri lavori li porterà avanti l’Asur. In questa legislatura – ricorda l’assessore – abbiamo già fatto un’operazione virtuosa con il trasferimento di alcuni uffici Asur in via Oberdan, con un risparmio netto di 750.000 euro all’anno di affitto precedentemente pagato al privato». Il Palazzo del Mutilato, lascito dell’architettura fascista nel centro dorico, conta tre piani più un seminterrato e, fino al 2007, ha ospitato la sede del Consiglio regionale, poi spostata in piazza Cavour. Da allora, l’immobile è andato incontro ad un costante deterioramento. Negli anni, ci sono stati diversi tentativi di venderlo, ma le aste sono sempre andate deserte. Ora, che sia con l’Asur o con la Prefettura, l’edificio ha finalmente una chance di rinascere a nuova vita.

(Ma. Mar.)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X