facebook rss

Multe e sequestri sulle spiagge,
blitz dei Carabinieri
contro gli ambulanti abusivi

I CONTROLLI sono stati svolti nel week end appena trascorso tra i litorali compresi tra Ancona, Numana e Senigallia. Contestate sanzioni per 20mila euro e sequestrata merce per 13mila, come braccialetti, vestiti, cappelli, costumi da bagno e anche noci di cocco
Print Friendly, PDF & Email

La merce sequestrata dai carabinieri di Senigallia sul litorale

Con l’arrivo della stagione estiva sono iniziati i controlli sulle spiagge da parte dei Carabinieri del Comando Provinciale di Ancona finalizzati a contrastare l’abusivismo commerciale, la contraffazione e ha garantire il rispetto delle regole degli assegnatati si regolare licenza alla vendita sul litorale. Sulla base dell’esperienza maturata negli anni scorsi, nell’ambito dell’iniziativa Ministeriale “Spiagge Sicure – estate 2019”, è stata avviata una specifica campagna sugli arenili, nel tratto compreso tra Senigallia e Numana. I Carabinieri delle Compagnie di Osimo, Ancona e Senigallia già dall’ultimo Week-End hanno setacciato l’intera costa della provincia anconetana che interessa i comuni di Numana (e la frazione di Marcelli), Sirolo, Ancona (Passetto, Portonovo, Palombina), Falconara Marittima (Palombina Vecchia e Rocca Priora) Montemarciano e Senigallia (e la frazione di Marzocca).

I mirati servizi di controllo sono finalizzati a prevenire e contrastare l’abusivismo commerciale su area pubblica e a tal fine è previsto l’incremento del controllo del territorio con la presenza di Carabinieri giunti nella provincia per rinforzare i presidi dell’Arma che operano sul litorale. Il compito delle pattuglie, anche in abiti civili, è quello di monitorare il lungomare, le passeggiate pedonali, controllando soprattutto che, nei singoli luoghi autorizzati dai Comuni si svolga l’attività in maniera regolare verificando, in particolare, la tipologia della merce esposta in vendita, la dimensione dei banchi e, ovviamente, l’assenza di soggetti non autorizzati. Sarà così impedita la vendita abusiva, da parte di venditori ambulanti, di alcolici e bibite ed altre forme di illegalità.

In questo contesto i Carabinieri della Compagnia di Senigallia sul tratto di spiaggia da Lungomare Mameli a Lungomare Dante Alighieri, con alcune pattuglie e militari camuffati da normali bagnanti, hanno setacciato la “spiaggia di velluto” controllando 12 venditori ambulanti stranieri. Tutti sono risultati in regola sul territorio nazionale. Quattro di loro comunque sono stati sorpresi ad esercitare l’attività di commercio su aree demaniali marittime in forma itinerante senza essere in possesso della prescritta autorizzazione amministrativa e nulla-osta rilasciato dal Comune di Senigallia. Si tratta di cittadini originari del Bangladesh e del Pakistan residenti a Milano e in provincia di Pesaro-Urbino, che per il periodo estivo si sono trasferiti nella provincia di Ancona. Nel corso del servizio, nei confronti dei predetti venditori abusivi sono state contestate sanzioni amministrative inerenti a violazioni alle norme del commercio su aree pubbliche per complessivi 20.000 euro. Inoltre sono stati sottoposti a sequestro amministrativo: 19 noci di cocco, 14 braccialetti; 13 collane; 621 pezzi di bigiotteria; 57 vestiti da donna; 4 borse da mare; 73 cappelli da mare; 635 costumi da bagno; 1254 accessori per capelli. La mercanzia, sulla base dei prezzi praticati sulla spiaggia, avrebbe consentito di realizzare un profitto complessivo intorno ai 13.000 euro. La merce sequestrata sarà consegnata alla depositeria comunale.

I carabinieri di Numana in una foto d’archivio

Si tratta del primo risultato importante conseguito quest’anno nella lotta all’abusivismo commerciale, ma la presenza sull’arenile sarà quotidiana ed i servizi si svolgeranno nell’abito di un’azione sinergica con le altre Forze di polizia, con la Polizia Locale e la Guardia Costiera. I controlli proseguiranno durante tutta l’estate soprattutto nei momenti di maggiore criticità, con l’obiettivo di garantire il rispetto delle regole, la tutela del commercio regolare e far trascorrere ai residenti ed ai turisti giornate serene sulle nostre spiagge.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


X