facebook rss

Raccolta porta a porta
dei riifuti estesa a Villanova

FALCONARA - Il servizio domiciliare partirà dal prossimo 8 Luglio. L’assessore Valentina Barchiesi: «Abbiamo superato il 67% della differenziata nei primi mesi del 2019»
lunedì 1 Luglio 2019 - Ore 12:36
Print Friendly, PDF & Email

 

foto d’archivio

Valentina Barchiesi

 

Partirà lunedì 8 luglio la mini-rivoluzione della raccolta dei rifiuti nella zona di sud di Villanova, dove si passerà dal servizio stradale a quello domiciliare misto: carta e cartone, plastica e lattine e indifferenziato saranno raccolti con il sistema porta a porta, mentre resteranno su strada i contenitori per la frazione organica e per il vetro. Il nuovo metodo di raccolta interesserà via Aspromonte, via Damiano Chiesa, via Campanella, il tratto di via Flaminia tra via Damiano Chiesa e l’ex passaggio a livello, via Ugo Bassi, via Santarelli, via Calatafimi, via Barilari e via Quadrio, in modo da uniformare tutto il quartiere.

Nel giugno 2017 il sistema di raccolta domiciliare mista era stato introdotto nella zona nord, ossia in via Monti e Tognetti e nel tratto di via Flaminia tra l’incrocio con via Damiano Chiesa e l’innesto con la Statale Adriatica. Dall’otto luglio il sistema sarà esteso a tutto l’abitato di Villanova, tanto per le famiglie (utenze domestiche), quanto per le utenze non domestiche. Già da venerdì 21 giugno è partita la consegna a domicilio dei kit-contenitori e del calendario di raccolta alle utenze domestiche e non domestiche residenti nelle vie del quartiere di Villanova coinvolte in questa trasformazione del sistema di raccolta da stradale a domiciliare ‘mista’. Il calendario prevede la raccolta dell’indifferenziato il lunedì, quella di plastica e lattine il mercoledì e quella della carta il venerdì, mentre i contenitori stradali per la frazione organica verranno svuotati il lunedì e il giovedì e quelli per il vetro il giovedì.

«Sin dall’ultimo trimestre del 2018 Falconara ha raggiunto e superato la soglia del 65 per cento di differenziata – dice l’assessore all’Ambiente Valentina Barchiesi –, un trend che è proseguito nei primi mesi del 2019, con una media sopra il 67 per cento tra gennaio e maggio. Un risultato raggiunto grazie all’estensione della raccolta domiciliare dell’indifferenziata ai quartieri di Case Unrra, Tesoro e alla frazione di Castelferretti, attuata dall’ex assessore Matteo Astolfi nella primavera 2018. Questo percorso virtuoso sarà potenziato con l’estensione della raccolta domiciliare anche ad altre zone di Falconara nei prossimi mesi».

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


X