facebook rss

Elezioni regionali - risultati in tempo reale

Il cane abbaia disperato e
veglia il padrone morto in casa

FABRIANO - I vigili del fuoco sono intervenuti in via Ugo Foscolo insieme ai carabinieri e al 118 per un soccorso a persona, ma purtroppo era tardi: l'uomo era deceduto in casa per cause naturali
Print Friendly, PDF & Email

Foto d’archivio

 

Era tutta la mattina che il fratello cercava di mettersi in contatto con lui, ma il cellulare continuava a squillare a vuoto. Dopo cinque squilli, la voce metallica della segreteria. Così è andato a casa, nell’appartamento di via Ugo Foscolo, zona centrale di Fabriano, dove l’uomo abitava solo. E sono stati i latrati disperati del suo cane, dentro l’appartamento, a trasformare in paura quel sospetto che fosse accaduto qualcosa. Sono scattate le richieste di soccorso al 115 e al 118, intanto in via Foscolo sono intervenuti anche i carabinieri della Stazione di Fabriano. Quando i vigili del fuoco, verso le 11, hanno aperto la porta (che era chiusa dall’interno) facendo entrare i sanitari del 118, hanno trovato l’uomo riverso sul pavimento, col cane che lo vegliava senza smettere di abbaiare. Inutile purtroppo ogni tentativo di soccorso. Per P.F., 63 anni – non c’è stato nulla da fare. I sanitari hanno potuto soltanto constatare il decesso riconducibile a cause naturali.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X